Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

domenica 17 giugno 2007

ai topi piace l'isolante...

Il cliente non riusciva a capire come mai saltasse sempre l'interruttore, e siccome il cliente era uno di quelli che pagano bene, GrandeCapo decise che era un lavoro per Superm... ehm, per il responsabile dell'ufficio tecnico, e così il giorno dopo posteggiai la Panda VAN aziendale nel cortile di una delle più belle Ville che abbia mai visto (non che ne abbia viste molte...) e mi sradicai fuori dal cabinato (era così inadatta al mio fisico che la guidavo direttamente con le ginocchia...), presi la valigia dello strumento e la borsa degli attrezzi, quindi mi avvicinai al portone e suonai...
Il maggiordomo da film che mi venne ad aprire mi scrutò come fossi un immondezzaio e scrutò con la stessa aria la macchina, sulla quale campeggiava la scritta adesiva recante il nome della ditta... quindi mi fece cenno di seguirlo (nessuno aveva ancora aperto bocca...), mollandomi in una saletta da anticamera che era più grande dell'alloggio in cui abito...
Il padrone (il cliente, dal punto di vista di GrandeCapo, il RompiMarroni, dal mio punto di vista...) venne giù quasi subito, non mi diede la mano e mi disse “C'è un problema!” “Mi dica?” “Mi scatta l'interruttore!” “Quale interruttore?” Mi guardò come se fossi l'idiota che ero, non disse più niente, chiamò il maggiordomo e mi fece condurre nel locale tecnico, dando ordine che mi assistesse nell'impresa... (sai mai che combino qualche guaio...)
“Qual è l'interruttore che scatta?” chiesi io, vedendo che il quadretto era piuttosto affollato... “Quello lì!” rispose il maggiordomo indicando uno degli interruttori. Io mi avvicinai, lessi la targhetta e scoprii che l'interruttore incriminato era adibito al pompaggio dell'acqua dalla cisterna esterna (leggi pozzo...), allora cominciai a pensare (no, non ci fu alcun principio di incendio...)
“Dunque, l'interruttore è un magnetotermico differenziale quadripolare, adibito al comando e protezione della linea del pozzo!” aprii il quadretto e controllai il cavo... “La linea uscente è in cavo multipolare, la sezione è appropriata alla taglia dell'interruttore... il cavo procede verso il pozzo in cavidotto interrato...” Uscii, dirigendomi al pozzo, sempre seguito dal maggiordomo “... La linea che arriva al pozzo è la stessa che esce dal quadro, pare non ci siano giunti e/o interruzioni... La taglia del motore è appropriata, e l'assorbimento non supera le caratteristiche di cavo e interruttore! Il collegamento a terra è opportunamente eseguito!” mi voltai verso il maggiordomo “Devo verificare il problema! Attacchiamo la macchina!”
Azionai la pompa e... dopo pochissimi istanti, si spense... tornai dentro e... l'interruttore era scattato...
Chiesi al maggiordomo di riavviare la macchina al mio segnale e riarmai l'interruttore, collegando opportunamente lo strumento (aveva anche una funzione di analizzatore di rete, che nessuno usava mai, ma era quella che mi serviva di più...
Avviamento della macchina e... STAC... scatto dell'interruttore...
Analizzo i risultati dell'analizzatore di rete e... ci sono un paio di valori che non mi convincono...
Per escludere ogni cosa, faccio un paio di misurazioni e, i risultati coincidono con quello che mi immaginavo... non c'erano più dubbi...
Chiamo in ditta, risponde Segretaria e mi faccio richiamare da GrandeCapo sul cellulare...
“Che c'è?” “GrandeCapo, sono qui dal cliente e... c'è un problema: mandami un paio di Cantieristi con una quarantina di metri di cavo 5G16 in EPR da sostituire in tubazione interrata e un po' di veleno per topi...!” Il maggiordomo mi fissò stralunato quando parlai di veleno per topi, e mi disse “Guardi che qua non abbiamo topi...” “Lo spero per voi, ma a me serve un po' di veleno per topi!” Mi guardò come se avessi detto che mi volevo suicidare e... si affrettò ad allontanarsi da me...
Dopo un po' di tempo, arrivò il furgoncino dei Cantieristi, ed i ragazzi prepararono il tutto a tempo di record...
Sganciarono il vecchio cavo dall'interruttore, lo sganciarono dal motore egli fissarono il nuovo cavo, sul quale fissarono tramite nastri le varie bustine di veleno per topi, quindi collegarono il nuovo cavo al motore ed iniziarono a tirarlo, tirando via il vecchio cavo...
Nel giro di non molto tempo, il maggiordomo vide arrivare nel locale tecnico l'estremità del nuovo cavo, che Cantierista si affrettò a collegare sotto l'interruttore ed a provare... tutto a posto...
Io presi il vecchio cavo e, mentre lo arrotolavamo, mostrai al maggiordomo che in parecchi punti l'isolante era sparito... “Topi!” dissi, indicando i tratti dove era stato messo a nudo il rame... “In alcuni punti si erano quasi create le condizioni per un bel corto circuito, ma nella maggior parte si erano limitati a creare dei punti di dispersione... era il differenziale che scattava, e meno male che c'era, altrimenti ci sarebbe stato l'intervento del magnetotermico, ma molto più in là e... probabilmente il vostro motore non ce l'avrebbe fatta...”
Poi aggiunsi “Pare che ai topi piaccia l'isolante... spero che quelle buste di veleno per topi durino a lungo, ma se ricominciasse a scattare, sappiamo già a cosa è dovuto...”
Il maggiordomo mi guardò stupito, mentre gli diedi da firmare il foglio di intervento eseguito...

3 commenti:

  1. Ma allora sei anche un investigatore!!!
    Eccome se ai topi piace l'isolante... hai letto "il collezionista di ossa" di Jeffery Deaver? (Nel film non so se si vede la scena).

    RispondiElimina
  2. Fa parte dei miei compiti cercare di capire quale sia il problema... e ho visto troppi casi di interfacciamento tra topi e impianti... ;-)

    Non l'ho letto e non ho visto il film... :-( ma credo che potrei leggerlo: d'altronde, si avvicinano le vacanze... ;-)

    RispondiElimina
  3. Deaver è un Maestro, "classificato" nel thriller, ma la caratteristica che più mi ha affascinato di quel libro è il modo di investigare del protagonista... non ti anticipo nulla, ma te ne consiglio vivamente la lettura! :-)
    Poi passa a ringraziarmi...

    PS: E' il primo di una serie, ma la storia finisce, non sei obbligato a leggerli tutti.

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------