Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

Per chi suona la campana?

Il 58 era l’unica linea (all’epoca) che raggiungesse quel posto sperduto in cui lavoravo, impiegando esattamente 35 minuti (gran parte del viaggio è su corsie preferenziali, quindi nulla di ché), ma bisognava fare attenzione a non prendere per sbaglio il 58/ (che faceva lo stesso percorso fino a 3 fermate prima, poi deviava e andava da tutt’altra parte) e anche a non cadere nell’errore di sottovalutare le pause caffè. Quella ditta era estremamente rigorosa con gli orari (timbratura ingressi e uscite su badge elettronico, oltre che timbratura del momento in cui si iniziava a lavorare su una commessa..) e le punizioni fioccavano con estrema severità (al confronto, il Mega-Direttore Arcangelo di Fantozzi era veramente un angioletto: lì non si crocifiggeva il personale in sala mensa per il semplice motivo che la sala mensa, al di fuori dell’orario del pranzo, era usata come spogliatoio per il personale e non c’era spazio tra gli armadietti e il tavolone per piazzare anche delle croci..)

Se telefonando...

Come ho detto da qualche parte, io e CapoCantierista stiamo seguendo un lavoro di certificazione per il nostro cliente principale AziendaImmensa, per poter ottenere il famoso certificato di prevenzione incendi (CPI) per uno degli innumerevoli stabilimenti. Questo lavoro richiede in primo luogo la raccolta della documentazione relativa alle certificazioni esistenti, l'analisi della suddetta documentazione (metti caso che qualche impresa abbia rilasciato la dichiarazione di conformità, ma casualmente abbia dimenticato gli allegati obbligatori) e la mappatura di tutte le aree coperte da certificazione così da poter individuare le aree non coperte e analizzare le possibili procedure operative (sostanzialmente certificare noi, mediante dichiarazione di rispondenza o attestare che nei punti scoperti non esistono impianti, si: è possibilissimo, ci sono intere aree grandi quanto stadi di calcio completamente dismesse e senza più nulla...) In realtà, il responsabile di codesto lavoro è ni

Fess-buk, il ritorno...

Ormai regno incontrastato nel mio nuovo ufficio in solitaria, spoglio e freddo, zampettando sulla tastiera del mio computer e facendo passeggiare il mouse sul suo tappetino, mentre il monitor mi mostra imperterrito le schermate di autocad, di openoffice e della ciofeca (non in simultanea, ovviamente, che le possenti vuork-stesscion hanno solo 1 GB di RAM non espandibile e non ce la fanno a gestire tutta sta roba insieme). Ogni tanto, viene a trovarmi CapoCantierista, con cui sto seguendo un lavoro di certificazione di uno degli stabilimenti del nostro cliente principale, chiedendomi informazioni su come impostare tabelle in word o come recuperare dei file finiti nel posto sbagliato, mentre io mi dedico alle elaborazioni grafiche con il CAD, e queste sono le uniche volte in cui una forma di vita umana si interfaccia con me (a parte quando incontro casualmente qualche collega nel corridoio mentre facciamo a gara a chi arriva primo al bagno) Si, lo so: sembra abbastanza noioso e deprime

Windows, solo problemi...

Come ho detto , sono stato trasferito in un ufficio solitario, quasi come se fossi diventato un dirigente, anche se ovviamente i motivi non sono certo quelli. Come al solito, il giorno dopo (venerdì), giunto alla pausa pranzo, blocco il computer ed esco per andare a mangiare il solito panino e bere il solito cappuccino, come ogni giorno, ma quando ritorno mi accorgo di alcuni dettagli inconsueti. Prima di tutto, sedendomi e muovendo il mouse per avviare la finestrella di sblocco del computer, vedo che non ottengo alcun risultato, quindi guardo il case e scopro che è bellamente spento. Lo riaccendo, ma vedo che l'avvio è stentato (nel senso che è più lento del solito) e a un certo punto mi segnala degli errori e si blocca. Riavvio e il bestione parte, ma la schermata di XP finale non è quella settata con le mie impostazioni, quindi avvio i potenti sistemi di controllo (scandisk) e mi avvisa che dovrà fare la scansione al riavvio, per cui riavvio ulteriormente. Scansione lunghissima,