Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

Qua non c'è nessuno..1

Dentro l'ufficio dove sto io, ci sono 6 scrivanie per 4 postazioni. Le scrivanie sono disposte a T sui due lati dell'ufficio, lasciando un corridoio di passaggio nel centro per accedere alla finestra e all'ufficio accanto, dove dorm..siede PiccoloCapo. Da un lato ci sono Termico e Termica, ovvero la TermoCoppia, dall'altro lato ci siamo io e Stagista (una volta c'era Disegnatrice al suo posto). In totale ci sono 4 persone, 4 esseri più o meno umani, 4 entità con proprie emozioni e propri sentimenti. Eppure... Passa GrandeCapo per andare da PiccoloCapo e nota l'assenza di uno o due elementi “Porcazzozza!!! Ma qua non c'è mai nessuno??? Dove caxxo sono? Perché non sono qui seduti a produrre?” Passa PiccoloCapo per andare da qualsiasi parte e nota l'assenza di uno o due elementi “Ma qua non c'è mai nessuno? Dove sono andati? A trombare?” (l'ultima parte la aggiunge se gli assenti sono in coppia, come per esempio Termico e Termica o Termico e Stag

Buona Pasqua

Immagine
B u o n a P a s q u a

Diamoci un taglio

C'erano molti disegni da plottare, tagliare e piegare e tutto doveva essere pronto per l'indomani mattina. Io lancio in stampa i vari disegni e mi approssimo alla sala plotter per gestire i cambi rotolo e cominciare a tagliare e piegare i disegni man mano che escono. Prendo il primo disegno, lo posiziono sulla taglierina, taglio i bordi corti, riposiziono, taglio i bordi lunghi, posiziono sul tavolo e prendo un foglio A4 per avere le dimensioni di piegatura (all'epoca non si faceva ancora il rettangolo indicativo attorno al testalino) e comincio a piegare con una certa accuratezza, fino a ridurre il disegno al formato giusto, e lo metto da parte. Nel frattempo è uscito un altro disegno ed è in fase relativamente avanzata il terzo. GrandeCapo passa da lì, assiste alla mia opera e si rende conto che sono totalmente inefficiente (a suo parere) e perdo troppo tempo nel fare le cose, quindi entra dentro cominciando a sbraitare e bestemmiando tutti gli dei passati presenti e futu

Alla fiera dell'est...

All’epoca le manifestazioni non le facevano ancora a Rho ma a Milano, e tra le altre c’era la biennale ricorrenza dell’INTEL (non Inter, INTEL, fiera dell’elettrotecnica, elettronica e illuminotecnica, alla quale si partecipa per conoscere le ultime novità del settore e per scoprire le novità delle case produttrici, selezionando accuratamente i rappresentanti che faranno poi visita..) La prima volta che ci sono andato ero al Politecnico, in compagnia dei miei compagni di corso, con lo scopo fondamentale di raccattare cataloghi (no: i rappresentanti non passavano dagli studenti, e i professori si divertivano a dare esercizi che richiedevano l’uso di cataloghi per procedere). Tra le altre cose, oltre alla raccolta di cataloghi, ottenemmo alcuni software di progettazione (all’epoca sotto DOS), che non ho praticamente mai usato (chi ce l’aveva il computer? L’ho avviato una volta al LAIB del Poli, un giorno che non c’erano né virus né laureandi..) e che immagino da qualche parte ci sia a

CurriQulo

Immagine
Come al solito, anche questa è una storia vera, purtroppo... CurriQulo! by mk66 Ovviamente ho omesso tutti i dati, ma quella non era la sola "perla" che ho trovato! Purtroppo le altre non posso mostrarvele, per la privacy dell'autore, ma volendo potete senza dubbio immaginarvele: non ci vuole moltissima fantasia, ci può riuscire anche un ingegnere...  :-D

Eeett..cccchuuu!!!

Primavera avanzata di molti anni fa. Tornavo dal Politecnico verso casa e, alla fermata subito prima del Parco del Valentino, di fronte alle mura diroccate dell’istituto Galileo Ferraris (quello dell’ora esatta) sale una coppia di donzelle, una delle quali apparentemente sconvolta dall’allergia da pollini. Si piazzano vicino alla mia postazione chiacchierando tra loro di vari problemi di complessa natura, quando il tram si ferma al semaforo prima di girare e di avvicinarsi alla fermata successiva. In quella si sente una voce stentorea dall’altra parte del mezzo, urlare “Signori, biglietti!” Una delle due esclama “Caxxo! Il controllore!” ed entrambe frugano nella borsetta alla ricerca del biglietto da timbrare, quando il tram riparte e svolta subito. A quel punto entrano in gioco simultaneamente la fisica e la chimica organica. La partenza improvvisa con svolta del carrozz.. tram fa sì che le persone dentro, soggette ai principi dell’inerzia e dell’accelerazione centrifuga, compi

La battaglia di Legnano

Le terre longobarde non consistono solo nella megalopoli caotica, ma ci sono molti altri posti forse meno conosciuti dai più, ma ben noti a un vampiro. Un giorno, nella Piccola Ditta dove facevo tutto , GrandeCapo mi disse “Domani mattina vieni qua alle 6!” “Alle 6? Per essere qua alle 6 devo prendere il tram alle 5, e non so nemmeno se ci sono tram a quell’ora..” (non è vero: i tram cominciano a sferragliare sotto casa mia alle 4, ma lui non lo sapeva, e all’epoca non ero automunito..) “Cerca di arrivare per le 6, che c’è da andare fuori sede!” “Dove?” “A Legnano..” “Legnano? Dove c’è la lega?” “No, noi andiamo dalle suore, al solito..” “Che palle! Mai una volta che ci divertiamo: le leghiste sono più fighe delle suore..” (anche perchè la media dell'età è sicuramente inferiore ai 65 anni) L’indomani mattina, prima che il sole sorgesse, io ero lì, tra le tenebre, a suonare al citofono della ditta, e PiccoloCapo mi aprì (almeno anche lui era stato tirato giù dal letto in orario