Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 1 aprile 2011

La battaglia di Legnano

Le terre longobarde non consistono solo nella megalopoli caotica, ma ci sono molti altri posti forse meno conosciuti dai più, ma ben noti a un vampiro.
Un giorno, nella Piccola Ditta dove facevo tutto, GrandeCapo mi disse “Domani mattina vieni qua alle 6!” “Alle 6? Per essere qua alle 6 devo prendere il tram alle 5, e non so nemmeno se ci sono tram a quell’ora..” (non è vero: i tram cominciano a sferragliare sotto casa mia alle 4, ma lui non lo sapeva, e all’epoca non ero automunito..)
“Cerca di arrivare per le 6, che c’è da andare fuori sede!” “Dove?”
“A Legnano..” “Legnano? Dove c’è la lega?”
“No, noi andiamo dalle suore, al solito..” “Che palle! Mai una volta che ci divertiamo: le leghiste sono più fighe delle suore..” (anche perchè la media dell'età è sicuramente inferiore ai 65 anni)
L’indomani mattina, prima che il sole sorgesse, io ero lì, tra le tenebre, a suonare al citofono della ditta, e PiccoloCapo mi aprì (almeno anche lui era stato tirato giù dal letto in orario strano) e mi fece andare in magazzino, dove un paio di ragazzi cantieristi stavano caricando il materiale dentro il furgone.
La mia roba (lo strumento e le sonde) era già dentro, quindi afferrai un paio di blocchi e una manciata di penne e balzai a bordo.
GrandeCapo si mise alla guida, con me a fianco e i ragazzi nel sedile dietro, imboccando quasi subito l’autostrada per Milano e procedendo a velocità di crociera come fossimo sul Millenium Falcon o meglio, su un caccia stellare dell’Impero (stranamente però non vedevo i pannelloni laterali e nemmeno GrandeCapo aveva indossato un’armatura nera dalla quale uscivano i rumori amplificati del suo respiro)
Il viaggio proseguì con GrandeCapo che, per evitare di addormentarsi mentre filava a 180 all’ora, raccontava storie stupide e urlava ai ragazzi dietro quando vedeva nello specchietto che si erano addormentati. Tutto questo fino all’uscita dal Piemonte: che dopo il Ticino, alla prima uscita, abbandonammo l’autostrada per incanalarci in una stradicciola lungo i campi, fino a quando girò per buttarsi direttamente fuori strada nei boschi, o meglio in un sentiero sterrato che manco si vedeva, dove il furgone passava giusto giusto.
Ovviamente il sentiero era a doppio senso e ovviamente a un certo punto arrivò un’automobile dalla direzione opposta, quindi entrambi si spostarono in modo da avere una ruota sul sentiero e l’altra nel prato, e si incrociarono rasentando lo strofinamento (Ma caXXo! Ma siamo in Lombardia o in Vietnam? Ma che caXXo di strade sono?)
Al termine del lunghissimo sentiero (mentre stavo notando che nessuno dormiva più) imboccammo una stradicciola appena più grande, che si avvicinò a dei centri abitati, finchè non giungemmo alla nostra destinazione, Legnano.
Procedendo ancora oltre, uscimmo dalla cittadina e raggiungemmo l’obiettivo: una casa di riposo in costruzione, dove dovevamo montare gli impianti e cominciare le misure di quanto già installato.
Otto ore di lavoro, un’ora di pranzo al bar a Legnano, e quattro ore di viaggio (2 andata e idem ritorno).
Tutto questo si ripetè per molto tempo: 3 settimane. Tre lunghissime settimane di guerra con viaggi allucinanti (anche se guidava qualcun altro) e misurazioni sconcertanti (da parte mia: i cantieristi lavoravano nella cabina elettrica nel sotterraneo, ma gli impianti nei piani erano a posto e toccava a me girarmi l’intero fabbricato, stanza per stanza, per misurare tutto, a partire dalla continuità per finire alla caduta di tensione, anello di guasto e livello di illuminazione sia normale che di emergenza. Oltre alla misurazione dell’impianto di terra, ma fortunatamente il prato era vasto, quindi non avevo problemi per piantare i picchetti..

2 commenti:

  1. Fammi indovinare: GrandeCapo era uno di quei maniaci delle scorciatoie?

    RispondiElimina
  2. Penso proprio di si, ma ti dirò che non era tanto la strada in sè a far venire gli incubi, quanto il modo allucinante di guidare che aveva lui

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------