Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2009

Distrazioni..

Periodo festivo ( san Giovanni, patrono di Torino, 24 giugno 2009, mercoledì ) che coincide con un crollo delle mie potenzialità motorie, a seguito di una distrazione muscolare (come se non bastassero le altre mie distrazioni..) Praticamente, per chiudere gli scuri della finestra dell'ufficio (modello antichissimo che entra dentro la parete e i ganci di appiglio sono rotti e sostituiti da due vitine a occhiello), non potendo salire sull'apposito gradone sotto il davanzale (occupato da carte, scatoloni e porcherie assortite, alcune ancora lasciate da Disegnatrice), ho approfittato delle mie lunghe braccia, ma la posizione era precaria, lo sforzo per sbloccare il pannello impuntato dentro la parete si è rivelato eccessivo per il muscolo ormai fuori allenamento dalla mancanza di cantieri. A causa di ciò, ho passato una settimana col braccio semi-immobilizzato, 'dormendo' seduto in poltrona e svegliandomi di soprassalto lanciando urla laceranti ogni volta che, per quals

Posso girarti una mail che non è per te?

Mattina, ho appena preso il caffè e sono abbastanza rilassato, quando squilla il telefono.. “Si?” “MK?” “Yess, ciao Segretaria” “Ciao, senti ho un problema..” “Dimmi..” “Ho ricevuto una email su info..” “Si, quando le mandano su info è come se le mandassero direttamente a Segretaria@GrandeSocietà” “Lo so.. il fatto è che la mail non è per me..” “Non capisco il problema: il 99% delle mail che ti arrivano su info non sono per te, ma è solo che alcuni non sanno scrivere Nome.Cognome@GrandeSocietà..” “Appunto, e io le giro direttamente al destinatario, ma ora mi è arrivata una mail per CapoDiFuori, e siccome lui non c'è, non so a chi girarla..” “Uh?” “La posso girare a te?” “Ci sono le sue coordinate bancarie e i codici PIN per accedere al suo conto?” “Certo che no, che stai dicendo?.. è roba di lavoro: la manda GranRompiballe di SuperMegaIndustria..” “Questo vuol dire che sarà un lavoro che seguirà lui direttamente, tramite me.. ok, mandala a me.. ma telefona a quel.. a CapoD

Occhi da cerbiatto…

Capita, prendendo sempre lo stesso mezzo allo stesso orario, di incontrare sempre le stesse persone, e talvolta capita di notare tra queste alcune persone, per i motivi più strani, che rimarranno impresse nella memoria. Un tempo, tornando dal politecnico sul 16, incontravo quasi sempre una ragazza che saliva dopo tre fermate e scendeva più o meno nella zona dove adesso lavoro. Non l'avrei mai notata se non fosse stato per alcune circostanze: una è che sono un grande curiosone (anche se preferisco il termine osservatore), l'altra è che personalmente detesto le ragazze truccate pesantemente, mentre il mio sguardo è magneticamente attratto dalle ragazze con un trucco limitato, meglio ancora se sul tipo pulito acqua e sapone, e preferibilmente senza chincaglieria.. e costei era così: non era alta, non più della media, aveva capelli castano chiaro, quasi biondo, li portava corti ma ben curati, e aveva gli occhi castani, grandi e profondi, come gli occhi di un cerbiatto.. Saliva ne

Attenzione ai tamponamenti..

Capita, a volte, che anche Disegnatrice sia in crisi di astinenza da maschi.. Un giorno di questi, al ritorno dalla macchinetta del caffè, stavo per rientrare alla mia postazione (per fare ciò devo raggiungere la fine del corridoio e girare a sinistra, entrando nella stanza dove c'è la mia postazione e,appena entrato, girare nuovamente a sinistra per infilarmi nello stretto passaggio che mi consente di accedere alla mia scrivania.. praticamente una specie di inversione a U in uno spazio molto stretto e senza visibilità oltre le curve..) Ecco che giungo alla svolta e giro deciso: praticamente sono un TIR, cosa me ne importa delle precedenze? Faccio solo attenzione che non venga in direzione opposta PiccoloCapo, che sicuramente rimbalzerebbe fuori dalla finestra, ma per il resto.. le mie colleghe hanno l'avvisatore acustico.. Giravolta perfetta con tamponamento! Disegnatrice era ferma proprio sulla curva di ingresso dell'ufficio, china ad aggiustarsi i lacci dei mocas

Pandoro e sbrisolona

Subito dopo gli studi, trovai immediatamente un lavoro statale a tempo determinato (un anno), con scarsissima retribuzione ma comprensivo di vitto e alloggio, visto che si svolgeva in trasferta. La cartolina diceva che dovevo presentarmi un certo giorno di dicembre in un paese chiamato Mortorio , in provincia di Verona (???) Io sapevo a stento che esistesse Verona, figuriamoci sapere dov’era sto Mortorio (che nome, poi..), che poi non riuscivo a trovare da nessuna parte (no: all’epoca internet era per me totalmente sconosciuta, sapevo a malapena che esistessero i computer ..) Alla fine, dopo aver svolto accurate indagini senza avere alcun riscontro in merito, alcuni colleghi locali di coloro che dovevo raggiungere mi dissero di arrivare a Verona e che avrei ottenuto maggiori informazioni lì. Arrivai a Verona dopo un viaggio allucinante, e trovai effettivamente davanti alla stazione un pulmino con accanto una specie di scimmione urlante che scrutava tutti cercando di individuare la pre

Longobardi, bizantini e ostrogoti...

Nella vita di molti abitanti delle selvagge terre del nordovest, viene il giorno in cui si trovano scagliati a contatto con le altre terre, quelle leggendarie oltre il Ticino, dove dicono che esista una grande megalopoli dove dimora supremo e incontrastato il Caos Primordiale. Chi è fortunato evita questo richiamo, ma io non sono mai stato fortunato, quindi ho avuto modo di frequentare a lungo le terre orientali oltre la riva del Fiume Che Era Un Lago, e ho anche visto diverse volte l'immensa megalopoli caotica, ma mi sono spinto anche più in là: ho visto le terre all'estremo oriente, dove ci sono città leggendarie costruite direttamente sull'acqua, come immense palafitte, e città costruite sulle montagne dove la gente parla una lingua incomprensibile. Ma non mi è bastata: sono andato ancora oltre, superando le terre longobarde e le terre gotiche, ho valicato il Grande Fiume, che lì è realmente grande, quasi quanto il mare, e ho raggiunto le terre bizantine, per giungere fi

Pronto? Ma vaffan.. (BOLLINO ROSSO!!!)

ATTENZIONE!!! QUESTO POST E' UN MIO SFOGO PERSONALE AD ALTISSIMO RISCHIO PER IL BENESSERE FISICO E MENTALE DI CHI LEGGE, IN QUANTO CONTIENE SFOGHI, INSULTI, OFFESE, VOLGARITA' E UNA FORMA DI TURPILOQUIO TALMENTE BECERA E SCHIFOSA CHE HO DOVUTO RIANIMARE BEN 3 VOLTE LA MIA TASTIERA MENTRE SCRIVEVO!!! IO VI HO AVVISATO!!! SE VOLETE CONTINUARE A LEGGERE, SAPPIATE CHE SONO TUTTI CAXXI VOSTRI!!! Non so se a voi è mai capitato, ma di recente pare che qualcuno si sia preso la briga di farmi squillare il telefono fisso, aspettare che rispondo (o che si attivi la segreteria telefonica) e poi attaccare. A parte la cojonata che tanto, nel momento che rispondo tu paghi, quindi puoi benissimo umiliarti a dire che hai sbagliato numero, accendere quell'ammasso di liquame che dovresti avere dentro la testa e fare maggiore attenzione a quando muovi le appendici prensili sulla tastiera del telefono, visto che sei abituato a muoverle solo in altri posti.. (che ci volete fare: sono inc