Longobardi, bizantini e ostrogoti...

Nella vita di molti abitanti delle selvagge terre del nordovest, viene il giorno in cui si trovano scagliati a contatto con le altre terre, quelle leggendarie oltre il Ticino, dove dicono che esista una grande megalopoli dove dimora supremo e incontrastato il Caos Primordiale.
Chi è fortunato evita questo richiamo, ma io non sono mai stato fortunato, quindi ho avuto modo di frequentare a lungo le terre orientali oltre la riva del Fiume Che Era Un Lago, e ho anche visto diverse volte l'immensa megalopoli caotica, ma mi sono spinto anche più in là: ho visto le terre all'estremo oriente, dove ci sono città leggendarie costruite direttamente sull'acqua, come immense palafitte, e città costruite sulle montagne dove la gente parla una lingua incomprensibile.
Ma non mi è bastata: sono andato ancora oltre, superando le terre longobarde e le terre gotiche, ho valicato il Grande Fiume, che lì è realmente grande, quasi quanto il mare, e ho raggiunto le terre bizantine, per giungere fino al grande mare e vedere anche titanici monti nei quali non osai avventurarmi, e immense grotte sotterranee dove scoprii le mie origini ipogee...
Le trasferte lavorative finiranno ovviamente nella categoria cantieri, mentre qui inserirò situazioni non lavorative e più propriamente personali...

Commenti

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...