Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Stranezze...

Stranezze! Notizie che si leggono sui social... Notizie che coinvolgono persone conosciute... Notizie che non si sarebbero mai immaginate... Notizie che in un tempo lontanissimo sono comunque state profetizzate! Stranezze! Cose a cui un tempo non avrei mai creduto e ora invece sembrano fin troppo realistiche e abbastanza tragiche, ma in fondo in fondo sono solo stranezze... ===   ===   === Avevo parlato tempo fa delle riflessioni che avevano fatto seguito a una telefonata. Stavolta invece le notizie erano riferite a un'altra persona, una che è stata importante per me, in un passato lontanissimo: Architetta! Ci fu un tempo lontanissimo in cui le dissi una brutta frase ! Le dissi che lei sarebbe stata l'ultima a seguire le mie impronte! Lei ovviamente reagì di conseguenza alla mia pessima profezia e le cose andarono come dovevano andare in quell'occasione. Andò bene per un po', poi cambiarono diverse cose, compreso il mio domicilio operativo, e nulla

L'ultima cena 2

Erano le 20.30 quando, dopo essermi fatto la doccia, cambiato e rasato, comincio a scendere. Era presto, ovviamente, troppo presto, ma non potevo farci niente: mi incamminai più lentamente che potevo verso l'ufficio, dove ormai non c'era più nessuno (erano finiti i tempi in cui anche il sabato uscivamo praticamente all'ora di rientrare) e la cittadina di sera assumeva un aspetto diverso. La vita notturna era frenetica e spregiudicata, ma a quell'ora era ancora tutto calmo e ovattato. Davanti all'ufficio non c'era nessuno, poco più in là un paio di serbi tracannavano birra e fumavano davanti al bar, in fondo alla strada qualche prete passeggiava in direzione della vicina basilica, mentre i tavolini dell'altro bar erano pieni di gente che rideva e parlava ad alta voce in modo incomprensibile (almeno per me). Mi avviai dietro l'angolo del vicolo e raggiunsi la porta da dove lei usciva a fumare e dove mi aveva spinto dentro sorridendo mentre accettava i

L'ultima cena...

Ero incerto se scriverlo o meno, questo post. Incerto per vari motivi che non comprendevo bene nemmeno io. Non capivo come mai mi sembrasse troppo sporco scriverlo, cosa che non mi ha nemmeno toccato quando ho scritto gli altri che lo hanno anticipato. Non capivo, finché qualcuno in un commento ha ipotizzato quella che era evidente per tutti come la verità, per tutti tranne che per me! … Era da poco passato il famoso natale, ed era in corso il periodo di transizione verso il nuovo contratto e la disfatta finale quando capitò questo evento che sto per narrare. Da un po' era evidente che lui e lei si piacevano: forse i loro battibecchi continui erano un evidente segno di un sentimento assai diverso, o forse il fatto che lui l'avesse più volte (mi pare di ricordare per ben 2 volte) invitata a cena (cosa di cui lei era giunta pure a lamentarsi con il proprio responsabile, ritirando tutto spaventata non appena costui le rispose che avrebbe cacciato via il colpevo