Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

Guai in divisa...

Tanto tempo fa, quando ero ancora vestito in grigio-verde, mi è capitato di scontrarmi con certi personaggi estremamente fanatici e estremamente idioti. Ecco un piccolo esempio. Era un fine pomeriggio estivo, il cielo era ancora chiaro e il sole splendeva forte e cocente sopra la pianura padana, infiammando l'atmosfera e correlandosi con l'umidità creata dal Grande Fiume, creava una bolla di afosità insopportabile. Il treno della licenza, come sempre, era fermo in aperta campagna, nel nulla più assoluto, a bruciare sotto il sole, ed essendo pure un intercity, il fatto che fosse fermo implicava che fosse stata spenta pure l'aria condizionata, ma i finestrini erano ovviamente sigillati e nessun membro di quell'ente parassitario che rispondeva alla sigla FS aveva il coraggio di farsi vedere. Nello scomparto dov'ero io, c'era un giovane najotto fanaticotto, che aveva deciso di andare a casa in divisa, per farsi vedere e fare il galletto (certo, la divisa dei ca

Al mercato...

E venne il giorno in cui Avvocata uscì dal suo antro e venne presso il nostro, entrando e urlando dalla porta “Chi diavolo è che sta lavorando con i telefoni?” Sveg... Scossi da tale urlo, ci guardammo l'un l'altro cercando di capire, ma ovviamente nessuno capì niente e lei ricominciò a urlare “Allora? Chi sta lavorando con i telefoni?” Sveg... Scosso dalle urla, SuperAmministratore uscì dal suo ufficio urlando a sua volta “Insomma, che diavolo c'è da urlare?” Avvocata rispose (sempre urlando, ovviamente) “Il mio telefono non funziona più!” “E chi ca##o se ne frega? Che ca##o vieni a rompere i co§#@ni qua?” Gli occhi di entrambi sprizzavano scintille, un senso di gelo iperboreo colpiva tutti gli astanti, mentre lingue di fiamma saettavano dalle bocche di ciascuno. A: “SuperAmministratore! Io ho il telefono che non va!” SA: “Avvocata! Chi se ne frega? Per quale ca##o di motivo vieni a urlare qui come se fossi al mercato?” A: “SuperAmministratore! Io devo usare il tele

Guarisci presto

Proprio oggi, una mia carissima amica ha avuto un piccolo incidente. Per fortuna non è grave, ma purtroppo è una cosa abbastanza dolorosa. Approfitto di questo spazio, che so che anche lei legge, per farle i miei migliori auguri di pronta guarigione. Guarisci presto!

A che serve una Disegnatrice?

Anch’io ho problemi col CAD, visto che non sono un caddista eppur mi tocca agire come tale.. chi segue le mie vicende, sa bene che i miei approcci col CAD sono recenti, che non ho mai fatto corsi per imparare a usarlo e che lo uso esattamente come se fosse un tecnigrafo elettronico. In realtà, lo uso solo perché è un formato standard de facto, e non posso farne a meno, altrimenti lo avrei già sostituito con ben altro.. In ogni caso, visto che in ufficio c’è una persona che ha fatto i corsi, che conosce il CAD come le sue tasche e che sa fare tutto (specie il 3D), ogni tanto le chiedo consigli.. specie se non è impegnata a telefonare.. o a scrivere mail.. o a chattare su fess-book... in fondo, a cosa servirebbe altrimenti avere a disposizione una Disegnatrice ? “Disegnatrice?” “Eh, che c’è?” “Senti, come diavolo si fa a visualizzare una sezione da una struttura 3D?” “E tu che ci fai col 3D?” “Assolutamente niente, ma il disegno è arrivato così.. a me servono solo alcune sezioni, pe

Una nuova speranza

http://youtu.be/27l9pjF9jXs

Nessuno stampi!

Segretaria appare all'improvviso in ufficio, urlando “NESSUNO STAMPI!” L'effetto è stato lo stesso che se avesse urlato “Nessun dorma!” (dato che è riuscita a svegliarmi proprio mentre Michelle Pfeiffer aveva deciso che Michael Keaton era ormai troppo malridotto per lei e, cercando altri uomini-pipistrello, aveva appena adocchiato il sottoscritto ...) comunque non fornisce ulteriori spiegazioni, correndo subito verso tutti gli uffici e ripetendo ai vari occupanti il suo ordine. Quando si è sincerata che tutti hanno capito, va alla stampante, apre il cassetto dei fogli, inserisce un foglio di quelli di carta adesiva, chiude il cassetto, ritorna al suo ufficio, lancia la stampa, ritorna alla stampante, prende il foglio, lancia un'imprecazione perché è stato stampato dal lato sbagliato, apre il cassetto, mette un altro foglio (anche se bastava rimettere quello di prima, tanto il lato corretto era ancora pulitissimo), richiude, torna al suo ufficio, rilancia la stampa, rito

Ottimizzazione delle risorse

Era un nuovo lavoro nel mio bel cantieruccio nelle prealpi biellesi, ma stavolta non c’era molto di elettrico. I lavori erano prevalentemente edili, per cui in mancanza di un elemento d’assalto come Architetto (impegnato dall’altra parte della penisola italica), i lavori vennero affidati alle (in)capaci mani di Architetta.. Prima riunione per organizzare i lavori, Architetta sceglie lo staff interno per gestire la parte impiantistica (Progettista e Termico) e cominciano le attività. Io sono indaffarato con la Campagna di Russia (allora nella fase clou) e non mi interesso molto di quanto accade alle altre commesse, specie visto che non le seguo io.. Cominciano i lavori, che vanno avanti con apparente scioltezza, finchè un giorno sento Termico imprecare e bestemmiare contro ogni forma di divinità passata, presente e futura. “Che hai?” “Quella baldr.. di Architetta!!!” “Ha cambiato lavoro?” “Farebbe meno disastri!” “Se lo dici te.. A proposito, se hai provato, forse è meglio che ev