Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 16 luglio 2010

A che serve una Disegnatrice?

Anch’io ho problemi col CAD, visto che non sono un caddista eppur mi tocca agire come tale.. chi segue le mie vicende, sa bene che i miei approcci col CAD sono recenti, che non ho mai fatto corsi per imparare a usarlo e che lo uso esattamente come se fosse un tecnigrafo elettronico. In realtà, lo uso solo perché è un formato standard de facto, e non posso farne a meno, altrimenti lo avrei già sostituito con ben altro..
In ogni caso, visto che in ufficio c’è una persona che ha fatto i corsi, che conosce il CAD come le sue tasche e che sa fare tutto (specie il 3D), ogni tanto le chiedo consigli.. specie se non è impegnata a telefonare.. o a scrivere mail.. o a chattare su fess-book... in fondo, a cosa servirebbe altrimenti avere a disposizione una Disegnatrice?

“Disegnatrice?” “Eh, che c’è?”
“Senti, come diavolo si fa a visualizzare una sezione da una struttura 3D?” “E tu che ci fai col 3D?”
“Assolutamente niente, ma il disegno è arrivato così.. a me servono solo alcune sezioni, per individuare i passaggi delle tubazioni e delle canaline..”
Lei mi guarda sogghignando “Ma tu non sei ingegnere?”
“Si, ma quando studiavo io il CAD non c’era ancora..” (ok, non è vero, e lei poteva anche farmelo notare, essendo caddista da anni e avendo praticamente quasi la mia età, ma io il CAD non l’ho visto finché non sono tornato dal cantiere abruzzese..)
Si alza sbuffando e fa il giro della scrivania, avvicinandosi al mio computer, dà un’occhiata al disegno e.. “Uhm..”
Io faccio per alzarmi “Siediti, così lavori meglio!”
“No no.. stai seduto, è questione di un attimo..” prende il mio mouse e comincia a sbatterlo ovunque sulla scrivania, cercando nei meandri dei menù il comando giusto..
Io le ripeto “Vuoi sederti?” “No, non ti preoccupare!”
Resto seduto, imprigionato tra la parete e lei, che continua a cercare semipiegata sulla mia scrivania, agitandomi il culo davanti alla faccia in continuazione, facendomi preoccupare che non le scappasse qualche ricordo arioso, finché, senza pensarci (credo) si siede su di me (con la grazia e la leggerezza di un bisonte, come solo lei saprebbe fare) e, contemporaneamente, esclama un “MIN##A!!! E’ più duro di quanto pensassi!!!” (*)
Scosso dal contraccolpo del suo fondale sul mio..ehm.. le faccio “Ehr.. Disegnatrice..” “Si si, lo so.. va bene così: adesso stai bravo e lasciami fare, che te lo sistemo subito!” mi risponde mentre si dimena sopra di me al suono della musica nelle sue cuffie...

Dopo alcuni luuuunghi minuti riesce finalmente a completare il lavoro e smette di dimenarsi, quindi si alza guardandomi con un sogghigno “Hai visto che te l'ho sistemato in fretta e bene?” “Si, ho visto. Beh, che posso dire? Grazie..”
Lei mi guarda stranamente e se ne torna alla sua postazione senza nemmeno rispondermi, prende il telefono e chiama qualche sua amica.. mentre io riprendo a concentrarmi sul lavoro, finché a un certo punto il neurone dedicato capta la frase “..e chi l'avrebbe detto? Quasi quasi una di queste sere lo invito a cena a casa mia..”
..chissà perchè, il neurone dedicato ha cominciato a preoccuparsi..

(*) ovviamente si riferiva alle difficoltà intrinseche del lavoro che stava facendo... credo...

11 commenti:

  1. È da questo momento che ha capito che avrebbe avuto un futuro come attrice ?

    Se ti offro un caffè, mi indichi il titolo del film ? Va bene anche il suo nome d'arte :-)
    http://lestoriedimk66.blogspot.com/2010/05/problemi-di-lingua.html?showComment=1274259215624#c1788352198962946510

    RispondiElimina
  2. Quindi non si era trattato di un qui pro quo??
    Tra parentesi, sul numero precedente di Linux & Co. ho trovato un interessante articolo sulle alternative per Linux di Cad & Co...

    RispondiElimina
  3. @ Claudio: forse si, in effetti ero abbastanza convinto che lei stesse recitando, in quel momento... ;-)

    Se mi offri un caffè, posso anticiparti il racconto del 2012 con le ultime novità, ma per eventuali titoli di film e nomi d'arte, dovrai aspettare che siano disponibili nelle migliori sale... :-)

    @ Kaspa: no, stavolta non si è trattato di un qui pro quo, ma di un incontro ravvicinato.

    Grazie, molto interessante, cercherò il numero per dare un'occhiata, spero che ci sia qualcosa di nuovo, e non sempre il solito qcad

    RispondiElimina
  4. va che non capitano tutti i giorni quelle che "te la mettono in faccia" cosi', sara' il caso di approfittarne prima che cambi idea? su su...

    RispondiElimina
  5. Sto aspettando l'invito a cena... ;-)

    RispondiElimina
  6. Mio padre diceva sempre "chi visse aspettando, mori' cagando", che devo essere sincero non ho mai esattamente capito cosa volesse dire di preciso, ma mi pare un buon consiglio nei tuoi panni.

    RispondiElimina
  7. L'ho sentito dire parecchie volte anch'io, in diverse varianti (cagando, cantando, ecc...) e nemmeno io ho mai capito di preciso il senso della seconda parte.
    Comunque non posso certo autoinvitarmi a cena a casa sua per vari motivi, non ultimo perchè non conosco l'indirizzo preciso.

    RispondiElimina
  8. Mi pare voglia dire 'si rese conto alla fine di tutte quelle cose che non aveva fatto, volle rimediare, e non gli bastó il tempo', no? Nel mio Spagnolo, cagando ha anche il significato di 'in tutta fretta', in determinati contesti

    RispondiElimina
  9. A grandi linee, immagino anch'io che il significato sia quello.

    RispondiElimina
  10. @mk66

    >Se mi offri un caffè, posso anticiparti il racconto del
    > 2012 con le ultime novità

    Fatta. Come facciamo per offrirti il caffè ?

    RispondiElimina
  11. > Fatta. Come facciamo per offrirti il caffè ?

    La prima volta che passi da Torino mi fai un fischio, ci troviamo per un caffè e ti consegno il file stampato del racconto che gli altri leggeranno nel 2012 ;-)

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------