Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2009

Era un po' impedito...

Era il mio primo grosso lavoro regolare, ed ero appena tornato dal cantiere sperduto, per finire dirottato all'ufficio tecnico a fare finta di risolvere i problemi dello stesso cantiere... praticamente ero passato dal realizzare gli scavi e i percorsi delle canalizzazioni a realizzare i consuntivi mensili delle spese di cantiere... ma almeno non ero più obbligato a indossare la tuta, mettere gli scarponi e l'imbragatura e infilarmi in fiumi di fango per trascinare un trabattello o rischiare di saltare giù quando la punta del trapano si incastrava tra i ferri dell'armatura. Eravamo a luglio avanzato, e si cominciavano a sentire voci di vacanze, quando apparve lei: la figlia del Presidente, che svolgeva mansioni di amministrazione e segretariato, e si presentò alla scrivania dietro la mia, da dove PiccoloCapo mi smerdava in continuazione (*), e costei che (come tutti gli altri lì dentro) mi evitava come la peste, si avvicinò a PiccoloCapo chiedendogli “Scusi, PiccoloCapo, le

Premi forte.. AHIA!!!

Capita a volte che il lavoro (o meglio, il Cliente) sia così importante da mandare nel pallone più completo l’intera Grande Società.. I documenti prodotti sono numerosi, quindi non vengono rilegati ma consegnati in appositi dossier, sistemati nelle classiche bustine trasparenti, con il metodo della pinzatrice per evitare dispersioni.. ovviamente bisogna aspettare che GrandeCapo firmi le pagine timbrate (che devono quindi stare fuori dal dossier), poi si sistema il tutto e via.. La consegna è attesa per le 17.30, GrandeCapo provvederà in prima persona, di persona e personalmente, a effettuare la stessa (anche per motivi di pubbliche relazioni) e, siccome rientra in ufficio alle 16.30, PiccoloCapo (che ha sostituito Segretaria, impegnata a protocollare i documenti prodotti e preparare la lettera di consegna, nel difficile lavoro di gestire l’ufficio postale, ovvero di timbrare gli elaborati..) rinuncia stoicamente alla propria pausa caffè e si rende partecipe del lavoro di rilegatura pos

Notte...

Per svariati motivi, sono uscito tardi dal lavoro. Torno a casa a piedi, visto che a quest'ora difficilmente si trovano mezzi pubblici funzionanti (non che nelle altre ore funzionino molto meglio, ma tant'è...) Al solito, il Grande Fiume ha fatto il suo lavoro, producendo una discreta dose di nebbia, e le perturbazioni inviateci dalla Russia (al posto del gas...) stanno producendo un livello climatico abbastanza gradevole, specie per un pinguino... ma io non sono un pinguino (ok, uso Linux, ma che c'entra?), e mi incammino in mezzo ai rari passanti di queste ore strane. Ovviamente cerco di fare la strada più breve (anche se non è certo la più piacevole) e procedo lungo strade strette e buie e attraverso giardini vuoti e freddi, fino a raggiungere il ponte dell'altro fiume, quello piccolo e scattante che mi scorre sotto casa, e che, seguendolo, arriverò direttamente a casa. La nebbia, il buio, il freddo e l'orario tardo, acquiscono la sensazione di vuoto e di disagio

Memorie di un libertino...

Si approssima l'anniversario del massacro che, in una strana similitudine romantica-horror-sanguinaria , qualcuno ha trasformato nella festa degli innamorati.. e in base a questo spirito, voglio anch'io parlare di una storia con una fanciulla molto particolare .. qualcosa che nessun essere umano potrà mai capire, specie coloro che non mi conoscono.. ma tantomeno capiranno coloro che mi conoscono.. Sono qui, pronto a subire infine le conseguenze di quello che ho fatto negli ultimi anni e scontare la pena per le mie innumerevoli colpe. E' giunto infine il momento di confessare la verità su un episodio che ha sconvolto l'intera cronaca nazionale, e solo io posso confessare tutto, visto che solo io sono responsabile di quanto è successo e che solo mia è la colpa per tutto quello che le protagoniste di questa triste e oscura vicenda hanno fatto e subito. Chi mi conosce, sa benissimo che sono un maniaco gaudente, che apprezzo la bellezza e il fascino femminile anche quando

Perché me la stampa davanti e non di dietro?

Stampante nuova.. problemi vecchi.. All'epoca avevamo da poco acquistato e piazzato la nuova stampante laser multifunzione, con potenzialità di stampa a colore in formato A4 e A3.. ovviamente sempre della stessa Casa, perché SuperAmministratore non conosce altre Case costruttrici.. Dopo un giro di connessioni che ha obbligato SuperAmministratore in prima persona ad accedere come AdminOnnipotenteEUnicoDio a ciascuno dei computer di noi comuni mortali (sedendosi fisicamente al posto di ciascuno di noi, impiegando così una mezza giornata altrimenti noiosa..), per permetterci di vedere la super-stampante condivisa in rete (no.. non chiedetemi quello che state per chiedermi.. io lo so, e lo sapete anche voi.. ma LUI non lo sa..), ecco che cominciamo tutti a fare prove di stampa sulla nuova bestia.. tutto a posto, tutto ok.. solo l'Amazzonia si è un pochino diradata.. ... ( ma questo credo che ve l'ho già detto , quindi passiamo alle cose serie di un paio di giorni dopo) ... E ve