Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

sabato 9 giugno 2007

Un nome, una garanzia…

Partiamo da un collega della Grande Società SuperEsperta, che un giorno ha cominciato a richiedere la mia assistenza per un lavoro con un cliente sito in un paese sperduto che non figura neanche nelle carte geografiche…
Iniziai a controllare l’impianto e mi resi conto che c’era qualcosina di strano…

Vidi un incredibile proliferazione di interruttori differenziali, di qualsiasi taglia, disposti secondo un ordine che non esiterei a definire Random... (non era infrequente il trovare interruttori piccoli a monte di interruttori grossi, a loro volta a monte di interruttori di taglia intermedia, e via così...). La situazione non consentiva di effettuare alcuna prova, in quanto lo strumento faceva scattare l'interruttore di taglia inferiore, indipendentemente da dove si trovasse...

Venne deciso di ordinare al Responsabile tecnico di tale cliente di procedere con una risistemazione degli interruttori, in modo che si partisse da quelli di taglia superiore scendendo via via fino a quelli di taglia inferiore... Gli si consigliò anche di usare i differenziali solo per la protezione delle utenze terminali, quelle con le quali potrebbe entrare in contatto il pubblico... e non con le linee di distribuzione principale che collegano solo i quadri elettrici l'un l'altro... e sulle quali è molto poco probabile che possa mettere mano il pubblico...

Dopo qualche giorno, lo stesso tipo mandò una comunicazione via fax chiedendo se era possibile mantenere in parte la situazione attuale e modificare solo il nuovo, magari utilizzando qualche interruttore di recupero, anche se non propriamente della taglia indicata... gli fu risposto di attenersi alle prescrizioni date...

Al termine dei lavori, il tipo comunicò che era tutto a posto e che si poteva andare a fare una verifica, per poter quindi certificare il tutto... andai giù e... le modifiche avevano rispettato solo in parte le prescrizioni: aveva sostituito alcuni interruttori, ma aveva lasciato al loro posto altri, ed aveva anche sostituito delle apparecchiature con altre di taglia diversa da quella indicata, perché aveva qualcosa in magazzino...

Gli fu detto di rifare i lavori rispettando le prescrizioni (che paghi a fare uno studio di progettazione, se poi fai quello che vuoi???)

Arrivò quindi un messaggio via fax che chiedeva se era possibile ripristinare un interruttore a protezione di una linea, anche se aveva una taglia superiore a quella indicata in sede progettuale, furono fatti i calcoli necessari e gli fu risposto che, in quel caso particolare, non c'erano controindicazioni... sostituì almeno una decina di interruttori, senza preoccuparsi di darci indicazioni in merito... (poi telefonò per sapere come mai una delle linee che gli avevamo progettato era andata a fuoco... ed al termine del sopralluogo, gli fu risposto che se noi gli progettiamo una linea con un cavo di una certa sezione e un interruttore di una certa taglia, è perché quei valori sono tra loro coordinati, quindi non può pretendere che un interruttore di taglia diversa – superiore – protegga una linea di sezione diversa – inferiore – senza problemi... tradotto: fai quello che ti dico, visto che mi paghi per darti un consiglio...)

Per farla breve, ad ogni sopralluogo post-lavoro di adeguamento, si trovava qualche c@##ata proveniente dal fatto che aveva pensato di riutilizzare qualcosa che aveva in magazzino, magari perché era del colore giusto o si adattava allo spazio rimasto nel portello del quadro elettrico, senza dover allargare tale spazio... ed ogni sopralluogo si concludeva con una prescrizione di effettuare un ulteriore intervento per rimettere a posto tali casini... ed ogni intervento si concludeva con una variante del tipo in questione, che veniva scoperta solamente quando si faceva il sopralluogo successivo... (l'ho già detto che costui stava in un paesino sperduto neanche segnato nelle carte geografiche... e ho già detto chi è che doveva farsi i vari sopralluoghi, quando il mio collega ha lasciato la Grande Società, un paio di settimane dopo avermi scaricato questo cliente...)

Ormai sono quasi quattro anni che si va avanti con questo cliente... ed ho veramente esaurito la pazienza, ma pare che, di volta in volta, siano sempre di meno le magagne trovate... forse c'è ancora speranza, di farla finita con lui senza ricorrere a mezzi estremi...

Nessun commento:

Posta un commento

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------