collegamento di terra per scorpioni...

Messa in servizio dell'impianto appena realizzato in una Casa di Riposo in aperta campagna, aria pulita, tranquillità, niente inquinamento...
Mentre la squadra dei Cantieristi si sparpaglia per i vari locali, io prendo lo strumento e le sonde e decido che è un buon giorno per mor... misurare la resistenza di terra... (tanto va fatto in ogni caso, quindi...)
Porto il tutto in prossimità del pozzetto di terra principale, deposito a terra il tutto, collego le sonde e le posiziono alla giusta distanza (passo più passo meno...) poi fisso i cavi allo strumento stesso e mi approssimo a collegare gli altri cavi al picchetto che troverò all'interno del pozzetto...
Coperchio in cemento pesantissimo... non riesco assolutamente a smuoverlo...
Mi sovviene che nel furgone c'è un palanchino (o un “piede di porco” che dir si voglia...) e filo a prenderlo...
Torno al pozzetto e, con l'aiuto del prezioso attrezzo, riesco a sollevare il coperchio ed a posarlo di lato...
“M€§da!!!” l'esclamazione giunge spontanea, vedendo che il pozzetto è più profondo del previsto e... per raggiungere il picchetto ed effettuare i collegamenti, devo sdraiarmi direttamente per terra... (no, non c'è spazio perché io possa calarmi nel pozzetto, devo approfittare delle mie lunghe braccia...)
Mi sdraio a terra, infilo le braccia dentro il pozzetto, con il guanto pulisco un pochino il morsetto del picchetto e faccio per collegare i cavi dello strumento quando... “C@##O!!!” Un urlo emesso in concomitanza con il ritiro immediato delle braccia da dentro il pozzetto ed un altrettanto immediato scattare in piedi allontanandomi dal pozzetto stesso con lo sguardo sbarrato...
Appena ripresomi (solo un istante, che credete...) mi riaccosto al pozzetto e guardo giù: non avevo sbagliato!!!
A fianco del picchetto, a pochi centimetri da dove sarebbero state le mie mani se non mi fossi accorto di nulla, apparve una bestiaccia con due pinzette davanti ed una coda puntuta e sollevata dietro... uno scorpione!!! C@##o ci fa uno scorpione dentro un pozzetto di terra?!?!?!
Dopo un rapido controllo, mi resi conto che non ero stato punto (in ogni caso, i guanti probabilmente mi avrebbero protetto... spero... poi nei documentari dicono che gli scorpioni nostrani non sono mortali... ma non avevo voglia di chiedergli se era italiano o no...)
Scorpione o non scorpione, io dovevo misurare quel picchetto di terra, quindi uno dei due era di troppo... e, visto che GrandeCapo non sarebbe stato contento di vedermi fuggire, ho pensato che forse era meglio sbattere via la bestiaccia...
Presi il palanchino e... trasformai la bestiaccia in una specie di purea...
Con lo stesso palanchino diedi quindi una buona rimestata attorno al picchetto (sia mai che c'era una qualche riunione di condominio in corso...) ed infine mi assicurai che nessun'altra bestiaccia fosse nelle immediate vicinanze, quindi procedetti alla misurazione...
Terminata la misura, registrai i valori, scollegai lo strumento e mi affrettai a rimettere a posto il coperchio del pozzetto, segnalando una nota per avvisare i gestori della Casa di riposo che il loro luogo tranquillo non era poi così paradisiaco...

Commenti

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...