Perché non me lo apri… stron#o…

Era quasi metà mattina, e già pregustavo un delizioso caffè alla macchinetta, quando l'urlo di PiccoloCapo riportò tutti alla normalità... “Perché non me lo apri... stron#o...”
Normalmente PiccoloCapo parla al telefono o gioca a solitario con il computer (unica cosa che pare sappia fare bene...), e siccome:
1) non era in bagno a lottare con una grave forma di stitichezza;
2) dire una cosa simile al telefono è poco professionale;
logicamente ce l'aveva con il computer, ed infatti dopo qualche secondo mi chiamò...
“Che c'è?” “Questo stron#o! (il computer… n.d.t.) Non mi vuole aprire il programma...”
“Quale programma?” “Quello di calcolo impiantistico...”
“Ah, l'immane ciofeca...” “Si, quell’accidente di programma che non si vuole aprire...”
(premessa: erano state comprate altre licenze e chiavi a sufficienza, quindi non era dovuto alla mancanza della chiave hardware la mancata apertura...)
Io mi avvicino, clicco con il mouse sull'icona e apro il programma, quindi lo guardo e gli dico “Si apre tranquillamente...”
Lui mi guarda con rabbia “Ti dico che con me non si apre...”
Chiudo il programma e gli ridò il mouse “Vediamo...”
Lui apre la cartella con il file salvato, lo seleziona e fa doppio clic, poi “Visto?!?!”
Io gli faccio ridurre a icona la finestra di esplora risorse, ed appare una finestra di messaggio “E questa cos'è?” “Leggi!”
Lui legge con la massima attenzione di cui è capace, poi esclama “Ecchecc@##osignifica?!?!?!”
Io lo guardo e gli faccio “Se vuoi aprire così, devi farlo da riga di comando...” “Come? Cos'è sta riga di comando?”
“Hai presente le finestre del DOS? Devi aprirlo da lì, se vuoi fare in quel modo...” “Eccomecc@##ofaccio a fare doppio clic in una finestra di DOS?!?!?!”
“Appunto...” (spiegazione: lui cercava di aprire mediante doppio clic sul file prodotto, non sul programma e poi dal menù apri... cercare il file... Peccato che la ciofeca... il programma non permettesse tale opzione... si, avete letto bene: NON è possibile aprire il programma ed il file da modificare facendo direttamente doppio clic sul file stesso, come PiccoloCapo era solito fare, ad esempio, per word... In realtà, era possibile farlo, ma solo da linea di comando per via delle origini DOS di tale programma, in quanto occorreva inserire una serie di parametri aggiuntivi...)
Non riuscendo a capire che doveva “digitare da tastiera” e non “doppio cliccare da mouse”, PiccoloCapo esclamò “Questo programma è una m€§da!!!!” “E finalmente siamo d'accordo...” dissi io, tornando alla mia postazione...

Commenti

Post popolari in questo blog

Il ritorno...

Comincia il lavoro

Primo incontro!