Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

lunedì 22 novembre 2010

Annunci sentimentali 6

Come dicevo, Amministrativa conosceva effettivamente molte altre ragazze, e forse voleva realmente avviare un'agenzia matrimoniale.

Mi sono quindi trovato alcune volte a casa sua, a ripetere l'esperienza già vissuta, con delle ragazze sempre più strane.
Ogni volta, quando la ragazza in questione se ne andava, lei mi tratteneva per darmi suggerimenti o chiedermi pareri a caldo, e ogni volta le mie risposte erano sempre più drastiche.
Una volta le ho detto chiaramente "Ma scusa, veramente io dovrei uscire con una così?"
La sua risposta è stata "Beh, forse non è propriamente il massimo, ma quando l'ho conosciuta era una bambina deliziosa..."
"Una bambina?" "Eh si... quando l'ho conosciuta io aveva 8 anni..."
"Ma... quindi non la vedi da oltre 20 anni, non la conosci e me la vuoi affibbiare?" "Ehm..."
"Ciao neh!" e me ne vado.

Passa del tempo e un venerdì in serata mi ritelefona "MK, sono Amministrativa" "Ciao, cos'è successo?"
"Come sarebbe cos'è successo?" "Beh, mi telefoni sempre quando succede qualcosa, quindi..."
"Senti, verresti a trovarmi sabato?" "Perchè? Cos'è successo?"
"Ma niente... se vieni, ti presento una ragazza che conosco!" "Un'altra fuggita dal manicomio?"
"Ma no, certo che no! Questa è una brava ragazza che conosco da..." "...da quando era bambina, però nel frattempo l'hai persa di vista e non sai che ora va in giro come una metallara dark strapiena di spuntoni e spilloni che finge di essere una vampira satanista?"
"Ma no: quella era un caso particolare! Questa è una brava ragazza, tutta casa e chiesa..." "E già questo implica che non potremmo mai andare d'accordo!"
"Uffa! Allora, vieni o no?" "No: uno perchè non posso e due perchè sono stufo di queste matte che mi vuoi affibbiare!"
"Non vuoi venire?" "No: non vengo!"
Ero fiero di me e della mia decisione, ma non è così semplice spuntarla con certe persone, abituate ad avere sempre l'ultima parola...
"Allora le do il tuo numero di cellulare e vi mettete d'accordo voi! Ciao!" e attacca prima che possa dire qualsiasi cosa.
Passa il sabato e anche la domenica, e mi dimentico di questa cosa (la mia RAM è nota per essere facilmente resettabile...), il lunedì sono sul lavoro e improvvisamente mi suona il cellulare.
Rispondo e una voce femminile con accento straniero mi dice "Buongiorno, sei tu MK?" "Si, sono io. E tu chi sei?"
"Sono AmicaDiAmministrativa, lei mi ha dato il tuo numero e mi ha detto che non ci sono problemi se ti telefono, ma se disturbo stacco subito!"
Beh, in fondo sembrava anche più imbarazzata di me e, appena nominata Amministrativa, mi è tornata in mente tutta la discussione, per cui "Sei l'amica che voleva farmi conoscere?" "Si, ma se disturbo puoi chiamarmi più tardi, il mio numero dovrebbe essere apparso..."
"No, non mi disturbi, dimmi tutto!" "Ecco, preferirei parlarti di persona..."
"Va bene: possiamo vederci stasera al bar, prendere un caffè e parlare?" "Si, ci vediamo al BarTizio?"
"Ok, è anche vicino a casa mia..." "Penso di si: Amministrativa mi ha detto che abiti vicino a dove abito io!"
"ok, a stasera!" "A stasera!"
La sera, tornato a casa dal lavoro, mi preparo ed esco, raggiungo il bar in orario e prendo il cellulare, compongo il numero e sento all'improvviso una suoneria dietro di me, mi volto e vedo una ragazza che cerca trafelata il cellulare nella borsa, le chiedo "Sei tu AmicaDiAmministrativa?" "Eh? Si, sono io, e tu sei MK?"
"Si, ciao" "Ciao" e ci stringiamo la mano, poi entriamo nel bar, ci sediamo al tavolino e ordiniamo un caffè a testa.
Cominciamo quindi a parlare per presentarci, e lei mi racconta di essere originaria dell'est europeo (come era chiaramente comprensibile dall'accento) ma di essere una brava ragazza (evidentemente era convinta che i suoi connazionali non fossero brave persone).
Alla fine, durante il discorso, mi rivela che lei, pur facendo diversi lavori in nero, risultava in Italia con permesso di soggiorno studentesco, ma che il permesso era ormai prossimo alla scadenza in quanto aveva terminato gli studi.
E quindi, continuando il discorso, mi rivela che era desiderosa di conoscere un bravo ragazzo italiano, che le volesse bene, che potessero mettersi insieme, meglio ancora sposarsi, ma soprattutto avere un figlio al più presto, così lei avrebbe potuto restare in Italia senza problemi, ed eventualmente avrebbe potuto aiutare i suoi famigliari rimasti al paese, in previsione di un futuro trasferimento in massa in Italia.
Al termine del discorso, usciamo dal bar e camminando lei mi indica un palazzo, e mi dice "Io abito lì, all'ultimo piano!" "Complimenti, bel palazzo..."
"Si, un alloggio comodo e grazioso... Lo vuoi vedere?" "Eh?"
"Massì! Vieni su, ti faccio vedere il mio appartamento: è solo cucina e camera da letto, ma è carino: il letto è comodo!" "Ma..."
"Dai, vieni su! Tu mi piaci: ci troveremo bene!" "Come sarebbe a dire?"
"Beh, credo di essere una bella ragazza: possiamo metterci insieme e..." "Ehi! Calma! Io non ho detto che voglio mettermi con te!"
"Ma perchè? Sono una ragazza a posto, religiosa, di sani principi, voglio solo metter su famiglia!" "Mi spiace, ma io non sono la persona giusta per te..."
"Come fai a dirlo?" "Ne sono sicurissimo! Ma non preoccuparti: una ragazza bella e di sani principi come te non avrà problemi a trovare la persona giusta per metter su famiglia! Addio!"
E me ne torno a casa!

Il giorno dopo telefono ad Amministrativa e le comunico ufficialmente che non ho più intenzione di partecipare ai suoi giochi matrimoniali, diffidandola dal continuare.
Questa è stata l'essenza, ma ammetto che la mia telefonata in realtà è stata piuttosto pepata, ma come dicono nella capitale "quanno ce vò ce vò!"

E per un po' le minacce hanno funzionato...

6 commenti:

  1. Un vero colpo di fulmine! Evviva l'Ammmmmore! :-) :-)

    RispondiElimina
  2. Eheheh!
    Mai capitato prima... e nemmeno dopo... di passare dal caffè alla camera da letto :D

    RispondiElimina
  3. Allucinante ma vissuta in pieno...

    RispondiElimina
  4. Già, esattamente quello che ho pensato io in quei momenti...

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------