Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

mercoledì 1 luglio 2009

SVEGLIAAAA!!! Giù dalle brande!!!

Qua cominciano alcuni episodi che hanno a che fare con il mio periodo di contratto annuale con lo Stato..
Al solito, tali episodi (che normalmente saranno abbastanza comuni con le esperienze di tutti, sono quelli che mi hanno colpito in modo particolare, e che mi hanno fatto capire come tale periodo sia importantissimo per la formazione del giovane, per il suo sviluppo fisico e soprattutto mentale...

Ecco qui il primo approccio con la caserma...

Arrivata la cartolina, partii per la destinazione (Verona), dove, davanti alla stazione ferroviaria, c'era ad attenderci un pulmino, con un graduato (caporale) che urlava come una scimmia urlatrice (e somigliava anche a una scimmia, ma un orango..)
Ci raccolse tutti sbattendoci a sedere dentro il pulmino che aspettava sotto il sole di mezzogiorno (per fortuna, visto che era dicembre).
Arrivati infine in caserma, ovviamente saltando il pasto (era ormai troppo tardi), fummo dirottati direttamente verso i magazzini dove ci venne data quella che avrebbe dovuto essere la nostra divisa (unico capo di abbigliamento per un lungo anno di sudore e fango..) e fummo poi portati in una camerata, dove ci venne assegnata la nostra branda e il nostro armadietto.. e ci fu detto di cambiarci e metterci la divisa e gli anfibi..
Poi ci fecero andare in cortile e cominciarono i rudimenti di addestramento: attenti-riposo.. lo ripetemmo all'infinito.. mentre i vari caporali istruttori ci urlavano contro con scene da film, pronti a farci comprendere quanto valore avesse la nostra persona per chiunque di loro (e quanto valore avrebbe dovuto avere per noi stessi..)
L'addestramento fu ripetuto per tutto il pomeriggio, sotto un sole cocente, finchè non crollammo esausti, allora suonò la tromba del rancio e finalmente riuscimmo a mettere qualcosa nello stomaco..

La sera non ci mandarono in libera uscita (le diserzioni erano frequenti i primi giorni..) e fummo obbligati ad accodarci l'un l'altro nel cortile per attendere il nostro turno davanti alle due cabine telefoniche..

E finalmente venne il momento del contrappello serale e del silenzio, mentre attendevamo che il tenente si decidesse a ispezionare le camerate per permetterci di andare a dormire.. e finalmente ci riuscimmo.. ma l'incubo non finì alle primi luci dell'alba..

Il primo mattino fu tremendo: eravamo ancora tutti assonnati quando le luci si accesero e, un attimo dopo, entrò un caporale urlando “Sveglia! Muoversi, branco di lavativi! Giù dalle brande!”
Le urla destarono tutti, e ci si affrettò a scendere dalle brande e iniziare a vestirsi, anche perché subito dopo passò un ufficiale (sottotenente) che aiutava coloro che non avevano sentito la sveglia appioppando un calcione alla branda con tutto il peso degli anfibi da combattimento.. e meno male che faceva un freddo cane e tutti stavano rannicchiati, senza far sporgere piedi e arti vari dalla branda..
In breve, giro di un paio di giorni, avevamo preso il vizio di svegliarci appena accendevano la luce e sentivamo il caporale gridare (era comodo essere l’ultima camerata..), così quando entrava da noi eravamo già tutti in piedi.. e nessuno ha più rischiato di beccarsi i calcioni del sottotenente..

4 commenti:

  1. Sicuro di non aver sbagliato e di esserti confuso con Full Metal Jacket?

    RispondiElimina
  2. Non so: me l'avevano presentato come il C.A.R. dell'85° Reggimento Fanteria di Montorio Veronese, anche se all'epoca c'erano molti esaltati (ovviamente esaltati è un eufemismo)

    RispondiElimina
  3. Colpito! ;-)
    Dopo 6 ore di continui attenti-riposo-segnare il passo-saltelli-flessioni sul cortile, eravamo tutti cotti sotto il sole (che oltre tutto contribuiva ad accecarci, anche se eravamo di poco sopra 0°C)

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------