Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

domenica 23 settembre 2007

...e apparve all'orizzonte un pinguino...

Come ho detto, era giunto il momento delle formattazioni continue, e quello fu il momento più disperato!
Non potevo, né volevo, prendere in considerazione il cambiamento del mio computer, ma non potevo assolutamente prendere in considerazione l'idea di passare al nuovo sistema operativo, ma nemmeno potevo continuare a riformattare XP ogni settimana...
Era il momento di prendere definitivamente una decisione, e lo feci!
Avevo scaricato il CD di Mandriva e il CD di Ubuntu (qualcosa mi attirava in quella distribuzione dal nome strano, anche se non sapevo cosa...), ma tutti dicevano che Mandriva era la più semplice, allora procedetti con l'installazione...
Masterizzata l'immagine .iso, controllai che il BIOS permettesse l'avvio da CD, inserii il CD nel lettore e... riavviai il sistema...
Dopo alcuni istanti, apparve una schermata grafica, con una serie di indicazioni e pensai che forse l'installazione di Linux non era così impossibile come avevo sempre creduto (anche grazie alle indicazioni di un mio ex collega linuxiano, che mi aveva liquidato alle mie prime richieste con un veloce "Lascia perdere: Linux non fa per te!"
Dopo una serie di passaggi da una finestra all'altra, arrivai alla conclusione e vidi che c'era scritto di riavviare il sistema...
Riavvio... si apre lo sportello del lettore CD e lo levo, premo Invio come indicato e... il computer riparte... aprendo una schermata identica ad un plaid multicolor dove non ho modo di fare assolutamente nulla...
(ok, lo so che il vero linuxiano non si spaventa per questo... ma io stavo installando Linux per la primissima volta e avevo commesso anche l'errore più grande: non avevo letto documentazione prima...)
L'impulso è stato fortissimo e irresistibile: ho preso il mio CD di Windows XP, l'ho inserito nel lettore e ho riavviato il computer...
Un'ora dopo ero su internet a cercare di capire cosa non aveva funzionato, ma non riuscivo a trovare molta documentazione su Mandriva, e quella che trovavo era pressoché incomprensibile...
Sempre cercando documentazione, capitai sul forum di Ubuntu, l'altra distribuzione che avevo scaricato, e trovai la sezione documentazione con la guida e il wiki: un paradiso, spiegazioni chiare e semplici, a livello di un ignorante come me... per giunta la guida ufficiale era in PDF e liberamente scaricabile... la scaricai e la stampai... ma non avevo il coraggio di riprovare...
Alcuni giorni dopo, iniziò il periodo di ferie e, come al solito, non avevo posti specifici dove andare, per cui cominciai a ripensare al computer...
Lessi e rilessi la mia documentazione e, più la rileggevo, più mi convincevo che ce la potevo fare... alla fine decisi: presi il CD e, dopo averlo inserito, riavviai il sistema...
Alcuni istanti e mi ritrovai in un ambiente un pò scarno rispetto a Mandriva, con un colore vagamente somigliante al cioccolato (non mi preoccupai, perché sapevo che era possibile poi cambiare lo sfondo... lo si poteva fare su Windows, figurarsi se non lo si poteva fare su Linux...)
C'erano solo 2 icone, e una serviva per installare... ero nella versione Live, provai i vari comandi e funzionavano... provai a collegarmi a internet e... navigai... era fantastico pensare che stavo usando un sistema operativo che non era nemmeno installato...
Non mi restava che fare la prova finale: procedere con l'installazione...
Seguendo la documentazione ufficiale, feci passo passo quello che c'era scritto e... dopo solo 6 semplici finestre, si avviò la procedura di installazione... un pò lunghetta forse, ma alla fine giunse il momento di riavviare...
Temevo quel momento, scosso dalla precedente esperienza, ma c'era poco da fare... in fondo il CD di Windows XP era sempre lì pronto... e al massimo avrei ritardato il più possibile il passaggio a Vista...
Alla fine, riavviai, levando il CD quando richiesto...
Il panico cresceva man mano che le schermate si susseguivano l'una all'altra, fino al momento che apparve la schermata in cui inserire username e password (bene: con Mandriva non c'ero arrivato...), li inserii e... con una simpatica musichetta (che mi avvisò anche che la scheda audio era stata riconosciuta) mi ritrovai dentro Ubuntu: era la versione 6.06, nota come Dapper Drake, la mia prima esperienza con Linux...

Nessun commento:

Posta un commento

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------