Il triangolo no...

Era un bel pò di tempo che non sentivo più canzoni di Renato Zero, e non potevo mai immaginare che a Segretaria potesse piacere quel genere di musica, ma ho avuto modo di scoprirlo...

Periodo di consegne urgenti, Segretaria è iperindaffarata con le lettere di consegna, i CD, le ricevute, le bolle e tutte le altre balle... al punto che è difficile che riesca a dare retta a qualcuno, quando le si chiede qualcosa, così mi toccava stare lì nel suo ufficio, in attesa della risposta alla domanda che le avevo fatto... e che richiedeva una certa elaborazione al computer (solo lei può usare il terrificante Gestionale che sforna i numeri di commessa... quindi per aprire una commessa dovevo aspettare che lei mi desse il numero... no, non quello di telefono... quello ce l'ho già... ;-P )
Mentre attendevo paziente come mio solito, entra nell'ufficio una persona a cui non si può non dare retta... GrandeCapo, che entra in prima persona, di persona personalmente... (ha alzato il c...o dalla sua sedia?!?!), brontolando qualcosa sul fatto che doveva recarsi da un qualche Cliente da cui non voleva andare, evidentemente... per un attimo guarda a me, valutando l'ipotesi di farsi sostituire per l'appuntamento, ma io quel giorno non mi ero fatto la barba... così non potevo presentarmi a nome della Grande Società... ;-P
Alla fine si decide ad andare e borbotta alcune cose, poi chiede a Segretaria "Com'è che si chiama?" Segretaria gli ripete per l'ennesima volta il nome del Cliente, GrandeCapo mugugna qualcosa, mentre prende nota mentalmente del nominativo, poi fa per uscire ma si ferma all'ultimo e chiede "L'indirizzo ce l'ho?" Segretaria, senza pensarci un attimo, risponde "Si, rintracciarlo non è un problema..." e, mentre GrandeCapo chiude finalmente la porta alle sue spalle, si volta verso di me trattenendosi a stento dal ridere e mi fa "Allora, cosa vuoi tu?"

Commenti

Post popolari in questo blog

Il ritorno...

Comincia il lavoro

Primo incontro!