Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

mercoledì 23 settembre 2009

Siamo uomini o caporali 2

Anche l'ospedale militare ogni tanto cercava di darsi una parvenza di ordine e disciplina, e per fare ciò occorreva promuovere qualcuno al rango di capobran.. cioè di caporale.. ma quando la maggior parte degli effettivi sono 'presi a prestito' da altre caserme, non possono essere promossi così.. e ci si doveva accontentare di promuovere quei pochi effettivi che erano stati distaccati proprio lì.. chiunque (o qualunque cosa) essi fossero..
Fu così che, un giorno, venne promosso caporale un soldato famoso per il suo cervello sopraffino e per le straordinarie doti intellettive: il neo-caporale Barzelletta.. (ovviamente non si chiamava davvero così, ma il nome è adatto al ruolo..)
Costui venne insignito del ruolo di fare il contrappello serale all'ammaina-bandiera..

Siccome molti di noi lavoravano nei reparti (dove c'erano anche dei ricoverati) non era possibile chiudere tutto, presentarsi all'ammaina-bandiera e poi tornare su e vedere se qualcuno era morto nel frattempo, così di solito andava giù uno per reparto e rispondeva per tutti.. provocando le ire degli ufficiali di fureria (che col loro 'minuscolo cervellino da uffiziale' non capivano certe cose)

Quel giorno sapevamo che chi non si fosse presentato al contrappello serale sarebbe stato punito in modo esemplare, ma eravamo comunque decisi a lottare a oltranza.. per il reparto dov'ero io, ci presentammo in due (gli altri due erano rimasti a controllare i ricoverati) e, dopo la cerimonia pomposa dell'ammaina-bandiera, cominciò il contrappello..

Il tenente fece la sua ramanzina adducendo la necessità della disciplina a ogni costo e del non permettere che una istituzione come l'esercito venisse ridicolizzata (anche se quello non era affatto una caserma operativa come quella a cui lui era abituato – e da cui lui era fuggito piangendo quando la situazione era cominciata a diventare difficile – e il compito non era quello di provvedere alla difesa della patria ma a controllare che quelli che 'giocavano ai soldatini' non si facessero la bua..), poi lasciò il posto al neo-caporale che cominciò a chiamare i vari nominativi dall'elenco, mentre lui si segnava i nomi di coloro che non rispondevano o che rispondevano troppe volte..

Dopo poco più di un minuto, questo caporale chiamò “Barzelletta!” attese un secondo, ma nessuno rispose “Presente!” così richiamò “BARZELLETTA!”.. il tenente si voltò a guardarlo a occhi sgranati, mentre il caporale per la terza volta ripetè quasi urlando “BARZELLETTA!!!” attesa di una risposta, mentre noi stavamo trattenendo a stento le risate.. poi il caporale si voltò verso il tenente e disse “Tenente, il soldato Barzelletta non risponde al contrappello!”

Dopo un secondo esatto di gelido silenzio, la risata scoppiò insostenibile, mentre il tenente si passava la mano sulla faccia disperato e fissava il neo-caporale con chiaro intento omicida.. poi si voltò verso di noi e urlò “Non crediate di cavarvela così! Andate via tutti! Rompete le righe!!!”
Ci allontanammo tutti, mentre lui si avvicinava al caporale ringhiando un “Vieni qua, tu..”

5 commenti:

  1. Caserma, ufficio, cantieri...
    Ma tu incontri solo gente così?!?

    RispondiElimina
  2. Questo l'hai cercato col lanternino

    RispondiElimina
  3. @ Kaspa: certo che no, ma questi sono quelli che restano appesi meglio ai miei 2 neuroni ;-)

    @ Marco: più che altro l'hanno cercato col lanternino all'ospedale militare di Verona :-)

    RispondiElimina
  4. Heeeeeeeeehhhh?

    Maddaaaaaaiii!

    Vabè ma questo non è che era poco sveglio, aveva problemi dai...

    RispondiElimina
  5. Sicuramente qualche problema l'aveva, ma non ci ho avuto molto a che fare: poco dopo questo episodio, ho finito il mio periodo di detenzione... ;-)

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------