Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

mercoledì 25 marzo 2009

Torino in bianco 2

Il giorno 9 di gennaio, la nevicata è terminata, ormai vale un detto tipico: “la guerra è finita, adesso comincia il dopoguerra”!!!
Mi affaccio dal balcone e vedo che, al solito, l’area di accesso alle fermate dal lato ‘sterpaglia’ è completamente inagibile (ormai è ghiacciata bene, e non ho voglia di spiattellarmi a terra, specie in una zona dove sotto la neve c’è di tutto, compresi certi oggetti non proprio carini che ricordano comunque che quella zona lì è pur sempre un covo di tossici e spacciatori..), come sono inagibili i viali di accesso alle fermate, inagibili anche per le star del pattinaggio su ghiaccio, visto che il percorso è tutto tranne che liscio..
Dall’altra parte invece la zona è abitata, e i cittadini sono sicuramente più operativi dei dipendenti comunali, visto che il tratto è abbastanza passabile: ho deciso che allungo il giro, attraversando lungo il percorso più lungo del rettangolo! Raggiungo l’angolo opposto, attraverso la strada al completo raggiungendo il marciapiede di fronte, lo seguo fino all’angolo opposto e finalmente attraverso raggiungendo la fermata dell’autobus.. c’ho messo di meno che a raggiungere la stessa fermata dal percorso più breve..
Stavolta arriva prima un altro autobus, che mi obbligherà a fare il giro contrario di quello della sera prima, ma non importa: salgo..
Questa linea passa davanti al palazzo del comune, dove la strada è pulitissima (ci manca solo che passino la cera e mettano il tappeto rosso), e anche l’area centrale è praticamente perfetta (e nuovamente mi rendo conto di essere diventato un cittadino di serie B, di quelli che pagano le tasse ma non possono pretendere di usufruire dei servizi, nemmeno di quelli fondamentali..), al punto che scendo dall’autobus, attraverso e prendo il tram senza quasi rendermi conto che abbia nevicato.
Arrivo comunque alla sede dell’ufficio, scendo dal tram, mi avvio verso il ponte del Grande Fiume e, chiara come una linea di demarcazione, nel punto esatto dove termina la competenza dei condomini e comincia quella dell’ente pubblico, ricompare la massa di ghiaccio che obbliga a scendere e camminare in mezzo alla strada fino all’angolo col corso, dove finalmente riesco a completare l’attraversamento e salire nuovamente sul marciapiedi, permettendo a una fila di automobilisti impazienti di smettere di strombazzare e riprendere il controllo della strada.
Raggiungo il portone, entro dentro e sono in ufficio.
Durante la pausa pranzo, malgrado l’impossibilità di fare una passeggiata naturalistica lungo il fiume, decido di recarmi egualmente al mio bar preferito (i marciapiedi sono sufficientemente agibili e non ci sono tratti di competenza pubblica..), ma mi attende un’amara sorpresa: è chiuso!
Evidentemente sono rimasti impantanati nella neve e non hanno potuto arrivare in sede, così guardo l’ora, arrivo all’angolo e torno indietro..
Arrivo ad attraversare la strada e mi fermo vista la presenza di una macchina, ma anche l’auto si ferma, evidentemente intenzionata a farmi attraversare, e attraverso, mentre mi rendo conto che conosco il conducente. Guardo meglio e infatti, sono i baristi, rapido saluto, ma è troppo tardi per me, per raggiungerli al bar, attendere che aprano, accendano la macchina e mi preparino il solito cappuccino.. sarà per la prossima volta. Torno in ufficio, obbligato a rimpinguare la macchinetta..
E’ sera, ormai è ora di uscire e tornare a casa, e nuovamente credo che farò il giro largo passando dal centro città, in modo da vedere nuovamente una Torino di serie A, prima di rientrare nel triste antro di serie B in cui ho scoperto di vivere..

Nessun commento:

Posta un commento

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------