Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 15 marzo 2013

Venti di guerra...

Eravamo in autostrada, verso Belgrado, quando vediamo davanti a noi una colonna militare.
Da qualche tempo era una specie di costante, e ogni volta creava qualche tremore, ma questi erano differenti: una serie di mezzi di trasporto per missili.
Io mi sposto sull'altra corsia e schiaccio il pedale per superarli, mentre CapoCantierista li guarda preoccupato, come Cantierista dietro, e appena superati li sento "Ma non è che ci sparano addosso?"
"Spero di no, ma hai visto quanti missili?"
"Già, sono troppi! Non è possibile che una nazione senza soldi abbia tutti questi missili!" "Si, io temo che questi scatenino ben presto un'altra guerra!"
"E noi ci siamo nel mezzo!" "Cosa possiamo fare? Non rientriamo più?"
"No, questo non possiamo farlo! Al massimo ci penserà la Farnesina a rimpatriarci..." "O scappiamo veramente verso il Kosovo e ci facciamo rimpatriare dalle truppe NATO!"
Io non avevo aperto bocca, e gli altri due all'improvviso se ne sono resi conto, così decidono di chiedere anche il mio parere, per vedere a chi avrei dato manforte
"Tu che dici? Che facciamo?" "Uh? A che riguardo?"
"Ma hai visto quanti missili? Questi sono ben armati, altro che aver le pezze al culo!" "Intendi quelli che abbiamo superato?"
"Certo! Hai visto che roba?" "Si, e ti dirò che adesso che li ho visti, sono relativamente più tranquillo!"
"Cosa?" "Eh si, cominciavo seriamente a pensare che fossero davvero ben armati!"
"Ma..." "Quelli che abbiamo visto sono solo (nemmeno troppo) abili messinscene!"
"Ma che stai dicendo?" "Se quelli sono i missili dell'esercito serbo, allora non abbiamo da temere: basta un reparto di parà della folgore per far abbassare la cresta al nuovo presidente e ai suoi seguaci!"
"Ma che stai dicendo?" "C'è l'eco? Ho appena detto che il nuovo presidente e i suoi scagnozzi fascistoidi stanno facendo la voce grossa e mostrando i muscoli, ma facendo ben attenzione a non tirar troppo la corda, che sono veramente con le pezze al culo!"
"Ma..." "Quei missili sono solo pezzi di latta! Possono fare danno solo se ti cadono addosso, ma sicuramente non se vengono lanciati... ammesso che ci riescano, a lanciarli!"
"Come fai a dire una cosa simile?" "Semplice: io ero in artiglieria, nei missili antiaerei!"
"Eh?" "Li dovevo guidare fino al bersaglio... so riconoscere un missile in grado di volare da un pezzo di latta arrugginito e ridipinto alla bell'e meglio..."
E riprendo a guidare, mentre CapoCantierista e Cantierista si guardano tra loro e mi guardano con una strana espressione e uno stranissimo silenzio.
Sono ormai convinti che non ci siano problemi, e chiacchierano di cazzate varie assortite senza alcuna logica, quando arriviamo nelle vicinanze di Belgrado e vedo una cosetta a lato della strada, e la faccio presente "Ecco, invece quello mi da una certa ansia!"
Loro si voltano appena in tempo per vedere un paio di carri armati relativamente recentissimi, a lato della strada, con l'equipaggio a bordo che parla e controlla distrattamente le macchine che passano, tenendo ovviamente i cannoni puntati contro le macchine che arrivano verso Belgrado.
Una nuova ondata di panico si impadronisce quindi dei miei compagni di viaggio...

6 commenti:

  1. Standing ovation con annessa ola!!! :-) :-) :-)

    RispondiElimina
  2. Altro che i Carabinieri con il Beretta M12...

    RispondiElimina
  3. Certo che anche tu se cattivo: prima li calmi, facendogli credere che vada tutto bene, poi, quando hanno abbassato la guardia, li colpisci senza pietà!... Vabbé che sono utOnti e meritano questo ed altro!

    BTW, a quando risale questa storia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Do loro esattamente ciò che meritano: nulla di più e nulla di meno.

      > BTW, a quando risale questa storia?

      Verso fine giugno...

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------