AAAAHHH!!!

Io e il mio collega eravamo assorti nel lavoro di realizzare un preventivo decente su cui basare un'offerta per prendere un appalto (si trattava di un importo superiore al miliardo di vecchie lire, che al cambio attuale farebbe molto più di un milione di euro).
Eravamo impegnatissimi e le discussioni fioccavano su ogni singolo elemento, al fine di ottimizzare il tutto, ma questa medaglia aveva un suo rovescio: nessuno di noi stava dando l'opportuna considerazione alla terza inquilina della stanza: Segretaria.
Visto che nessuno le dava retta se non rispondendo a grugniti o monosillabi a qualsiasi sua domanda, e visto che i suoi siti preferiti non le fornivano opportuno materiale di svago per rifarsi della nostra indifferenza, ecco che Segretaria decide di fare una cosa diversa dal solito: apre la propria borsa e prende il set di trucchi.
Ora, devo premettere che Segretaria è una donna molto bella e lo sarebbe egualmente anche senza truccarsi, ma vai a capire cosa passa nella mente di una donna, comunque aveva il difetto di voler monopolizzare l'attenzione: bisognava darle retta in continuazione, sia che parlasse delle ferie sia che parlasse dell'ultima puntata del grande bordello.. altrimenti, se non le si dava retta, metteva su il broncio e cominciava a brontolare, meditando cruente vendette..
Fatto sta che, mentre io e il mio collega eravamo incerti su quale sconto applicare ai prezzi di listino per una partita di cavi (nessun problema: ce n'era una quantità talmente elevata che potevamo tranquillamente applicare anche uno sconto del 50% e la casa costruttrice ce l'avrebbe passata egualmente, pur di vendere), restiamo sconvolti da un urlo lacerante “AAAAAHHHHH!!!!!”
Ci voltiamo di scatto verso di lei, convinti che si sia infilata la matita in un occhio o, peggio, che abbia scoperto un capello bianco, ma nulla nei nostri pensieri più catastrofici poteva prepararci alla orribile visione che ci aspettava!
Segretaria era lì che si guardava angosciata allo specchio, ma senza danni apparenti, al ché noi le chiediamo all'unisono “Cos'è successo?”
Lei ci guarda apparentemente sconcertata (ma con un lampo di cupa soddisfazione negli occhi), mentre solleva la mano sulla testa e risponde col tono più naturale che riesce ad avere “Ho gli occhiali da sole sui capelli..” e si sfila gli occhiali alzati come una fascetta per capelli.

Dite che non se lo meritava quel MAVAFFAN... che uscì in coro da entrambe le nostre bocche all'unisono, malgrado sapessimo entrambi che la sua vendetta sarebbe stata terribile?

Commenti

  1. Meritatissimo. E al diavolo la vendetta teRiBBile, per una volta...
    In questi casi mi sovviene di quel che mi diceva un amico: "io le donne non le sopporto. Se non fosse che la f##a ce l'hanno loro..." Un conte, nulla da dire :-)

    RispondiElimina
  2. Eheheh! Comunque anche i conti sono uomini, e quindi hanno bisogno delle contesse... ;-)

    Il problema è che, poi, la vendetta teRiBBile c'è stata davvero... e che dolori sono stati... Brrrr!

    RispondiElimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Presentazione...

Rivelazioni

Comincia il lavoro