Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 24 agosto 2012

Curva a destra...


Era il mio secondo rientro in Serbia, assieme a un collega del servizio progetta mannaggiamenti.
Scesi dall'aereo troviamo la nostra macchinetta parcheggiata che ci aspettava dal venerdi, lui mi da le chiavi e dice “Guida te, che io sono stanco! Imbocchi l'autostrada e vai sempre dritto!” “Ok!”
Partiamo, imbocco l'autostrada, proseguo attraverso Belgrado, prendo il biglietto alla stazione e procedo nella notte serba per 125 km fino all'uscita di Batocina, dove prendo la statale per Kragujevac.
Dopo altri 25 km circa, entriamo a Kragujevac, accolti dal cartello di benvenuto in cirillico e da un monumento su una rotonda raffigurante una croce ortodossa, oltre il quale sono appostate un paio di auto della locale “policija” pronte a prendere multe, quindi appena vedo il cartello comincio a rallentare opportunamente, in modo da stare sotto i limiti.
Il mio collega inizia a guardarsi intorno, sapendo che da quel punto non conosco molto bene la strada, e mi dice “Adesso vai dritto, poi ti avviso quando devi girare!”
Poco oltre, alcune decine di metri prima del ponte, lo sento che mi dice “Curva a destra!” e io accendo l'indicatore e svolto alla prima strada, fermandomi subito perchè la suddetta strada risulta chiusa.
Lui mi guarda e chiede “Dove vai?” “Non lo so: sei tu che mi hai detto di girare a destra!”
“Io? E quando mai? Dobbiamo girare dopo il ponte!” “Ma se mi hai detto curva a destra!”
Lui mi guarda un istante, poi scoppia a ridere “Scusa! Qua 'curva' significa 'prostituta'! Ti dicevo che c'era una prostituta sul marciapiede a destra!”
Mi volto a guardare la donna, che ci guardava stranamente, incerta se venire a offrirci i suoi servizi o denunciarci ai primi poliziotti che vedeva, prendendoci per matti per come avevamo svoltato in una specie di vicoletto chiuso (dove evidentemente lei consumava i servizi veloci).
Lo guardo e gli faccio presente che al momento non mi importa assolutamente niente della suddetta fanciulla, anche perchè sono stanchissimo, dopo 150 km di guida nella notte serba, e lui scoppia a ridere insistentemente, e continua anche quando metto la retromarcia, esco dal vicoletto e ritorno sulla strada, riprendendo la direzione di casa, mentre gli dico sonoramente “Ma'nvedi d'anna' affancoil!!!!”

8 commenti:

  1. Mai vaffanculo fu più meritato. D'altro canto, essendo un project mangler, è abituato a dire una cosa, intenderne una seconda, volerne una terza, ed averne bisogno di una quarta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, questo è stato solo il primo (no, veramente il terzo) di una lunghissima (e ancora incompleta) serie di "vaff..." che stanno popolando i miei dialoghi attuali, particolarmente con i colleghi...

      Elimina
  2. io l'avrei lasciato alla curva ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo sarebbe stata considerata una "punizione" quanto piuttosto un "favore", conoscendolo... ;)

      Elimina
  3. É praticamente l'unica parola delel lingue dell'Est che conosco e sono sempre allibito di quanto sia diffusa tra paesi diversi!!
    Questa non vale come porno-avventura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Questa non vale come porno-avventura!

      Infatti l'ho postata qua e non dall'altra parte! :)

      PS: io non la conoscevo, ma dopo questo ho capito come mai tutti sogghignavano quando dicevo che nelle tubazioni e nelle canalizzazioni dovevano mettere raccordi e curve... ;)

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------