Check-in...


Ero all'aeroporto di Belgrado e stavo procedendo con le normali formalità: ritiro del biglietto, coda davanti alle macchinette di controllo, fortunatamente allietata dallo spettacolo dei sorveglianti che si divertono a far suonare il controllo quando passano belle ragazze (nel caso specifico, una ragazza molto carina si è trovata costretta a ripassare numerose volte sempre levandosi qualcosa dall'abbigliamento, finchè si è capito che erano i ferretti del reggiseno a far suonare l'allarme, ovviamente per la gioia dei presenti che hanno trovato il modo di non annoiarsi durante la lunga coda), e infine viaggio verso il cancello di imbarco.
Arrivo infine al cancello e, stranamente, qua c'è un nuovo metal-detector (a Belgrado controllano due volte), quindi nuovamente procedo a posare tutta la roba nel cestello dove verrà controllata, e mi accingo a passare sotto il metal-detector, ma ho dimenticato il portafoglio nella tasca dei pantaloni, e quando passo vedo una poliziotta che mi si para davanti.
Le donne serbe sono bellissime, non c'è che dire, e il fascino della divisa è notevole, ma vedersi davanti una donna poliziotto con la mano già pronta sulla pistola non è piacevolissimo... lei mi guarda e mi dice qualcosa, al chè rispondo "Sorry, I'm italian, I don't speak serbian!" lei mi si rivolge quindi in un inglese assai simile al mio e mi chiede "Waz det fill your pants?"
Un istante che traduco e il mio cervello bacato vede la frase "Cos'è che ti riempie i pantaloni?" al chè mi viene spontaneo rispondere, prima ancora di capire cosa sto facendo, con la seguente frase "Ehr... I'm sorry, but you are beau..."
Lei mi guarda sconcertata mentre inizia a estrarre la pistola "Waz?" e io finalmente capisco cosa stavo facendo e mi riprendo in corner "Sorry, it's my wallet!" e tiro fuori lentamente il portafoglio dalla tasca
Lei allunga la mano e le consegno il portafoglio, lo apre e controlla che non ci sia nulla di strano, facendo un'esagerata attenzione a mantenerlo sotto il mio sguardo in modo che non potessi poi accusarla di essersi presa del denaro, poi me lo riconsegna con un "Ok! Go!"
Mi allontano e, dopo un istante, la sento che è scoppiata a ridere...


UPDATE: questo post ha subito una correzione secondo quanto indicato nei commenti da Valeren.

Commenti

  1. Insomma, stai in mezzo a tutte ste donne serbe...io non ne ho mai vista una..dici che sono meglio delle italiane?? :)))

    RispondiElimina
  2. Quando ho letto la tua prima risposta alla risposta mi sono letteralmente rotolato dal ridere!! Mitico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL
      Io invece quando l'ho vista estrarre la pistola mi sono letteralmente "riempito i pantaloni" :)

      Elimina
  3. "Dì un po', hai un coniglio in tasca o sei contento di verdermi?" (cit. di cit.)

    RispondiElimina
  4. Già ti immaginavo con i pantaloni in mano a rincorrerla per l'aereporto, gridando " See? You are very beautiful! "
    [ P.S.: " You are very beautiful " non si può sentire. Togli quel " very " e sostituisci con " really ", o meglio toglilo e basta ]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL

      No, scusa, io sono totalmente ignorante in inglese e tu mi vieni a scrivere "you are very beautiful" e poi mi dici di levarti il "very"?
      Avevi solo da scriverlo giusto! :P

      Elimina
    2. Riportavo la tua frase, bestia :p

      Elimina
    3. Mia frase? Quale mia frase? XD

      Ok, ok... ho corretto! :)

      Elimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Il ritorno...

Comincia il lavoro

Primo incontro!