Strane sensazioni 2

Altro macabro visitatore degli ultimi giorni è PiccoloCapo, che, avendo finalmente cominciato a lavorare in prima persona, si sta dedicando a quello che ritiene essere il compito più semplice: le verifiche con la ciofeca! (povero illuso!)
A tal riguardo, malgrado la sua millantata esperienza con questo programma (a sentir lui, lo ha visto nascere e tenuto a battesimo), mi spunta sovente in ufficio per chiedermi informazioni tra le più svariate, cose che, a pensarci bene, fanno riflettere non solo sulla sua conoscenza del programma, ma anche su altre conoscenze molto più di base... strano, per chi si vantava di essere il migliore elemento della ditta precedente (o forse non molto strano, conoscendo bene la ditta precedente).
“Senti, hai presente la ciofeca?” “Si, credo di averla vista un paio di volte...”
“Ecco, appunto! Tu che sei un guru con quel programma, sai come si fa a cambiare marca?” “Eh? Che marca?”
“Dunque, io ho tutti interruttori ABB, ma adesso devo mettere un altro quadro dove hanno usato interruttori Schneider! Come lo metto?” “Devi aggiungere la base dati Schneider al progetto!”
“Si, lo so!” “E, oltre a saperlo, l'hai anche fatto?”
“Certo! Ho aggiunto la base dati, ma non vedo lo stesso la marca” “E poi, hai associato la nuova base dati al progetto?”
“Naturalmente!” “E allora dovresti vedere tranquillamente le apparecchiature della nuova casa!”
“Non le vedo! Vieni un attimo?” “Impossibile che non le vedi! Vediamo!”
Vado con lui alla postazione
“Allora, io ho questo quadro e devo usare Schneider...” “Apri la base dati di Schneider!”
“L'avevo già aperta... come si fa?” “File, Apri, Base dati e cerchi Schneider!”
“Si, volevo solo la conferma: ho fatto giusto!” “Allora associa la nuova base dati al progetto!”
“Ho fatto anche questo... come si procede?” “Strumenti, Associazioni, selezioni la nuova base dati e clicchi su Associa!”
“Appunto, ma non me lo ha fatto!” “Rifallo, che vediamo cosa succede!”
“Allora... strumenti... associazioni...” “Infatti, non è stata associata: è ancora nella finestra a sinistra e non in quella a destra!”
“La clicco?” “Si, selezionala e poi clicca su Associa!”
“Ok, adesso che la finestra si è chiusa?” “Vai sul quadro, clicca sull'interruttore e nella lista delle marche troverai anche Schneider!”
“Eccola, infatti... eppure ho fatto così anche prima! Perché non avrà funzionato?” “Perché non hai fatto proprio così!”
“Ma no! Ti giuro che ho fatto tutti questi passaggi! E' che questo programma non funziona!” “Funziona male, ma queste cose le fa normalmente...”
E me ne torno nel mio antro, mentre una strana sensazione si comincia a materializzare dentro la mia testa.

Commenti

  1. Oserei dire 'classico'!
    Auguri. :)
    Trantor

    RispondiElimina
  2. Grazie, auguri anche a te :D

    RispondiElimina
  3. Ecco come molta gente diventa capo: sufficiente faccia da Q da continuare a negare l'evidenza anche di fronte a prove inoppugnabili, finché gli altri cedono per sfinimento. D'altro canto, sembra che la parola umana si sia sviluppata non per avere un razionale scambio di idee, ma per avere un ulteriore strumento di prevaricazione sugli altri...

    RispondiElimina
  4. Già, esattamente così.
    In realtà, però, costui non aveva certo bisogno di un ulteriore strumento di prevaricazione.

    RispondiElimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...