Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 10 maggio 2013

Per me ha dei problemi...

Ok, avevo detto che non era finita ma poi vi ho risparmiato (o forse ho risparmiato lei, visto che sono quasi sicuro che, se avessi pubblicato tutto, qualcuno sarebbe venuto a cercarla qua in Serbia per ucciderla e disgregare ogni sua molecola... come mai ne sono sicuro? Solo perché lo avrei fatto anch'io, migliaia di volte...) però alcune cose vanno dette comunque.

La nostra Segretaria non era, stranamente per una ragazza serba della sua età, quella che comunemente si definirebbe una gnocca, ma era comunque una ragazza a cui piace moltissimo divertirsi e cerca di spassarsela nel modo migliore. Poi ha il vantaggio che dice di conoscere perfettamente l'italiano e questo la pone subito in un gradino superiore, peccato che poi si è rivelata essere la tipica ragazza serba che lavora per degli italiani.

Un giorno, o meglio una sera, ha deciso di recarsi al solito disco pub e festeggiare qualcosa (qua, volendo, pare che ci sia sempre qualcosa da festeggiare) ma le cose devono essere degenerate, e purtroppo non ha avuto l'accortezza di fare tutto il venerdì sera, che stava poi a casa un intero weekend: l'indomani mattina si lavorava, ma ancor peggio, in tarda mattinata sarebbe arrivato GrandeCapo.
Lei entra in ufficio spettinata, con gli occhi gonfi e quasi neri e con un abito che nulla ha a che fare con l'abito di una segretaria, oddio noi non pretendiamo certo un tailleur, lavoriamo in un posto schifoso, vanno benissimo jeans e maglietta, roba che non si deteriora troppo dovendola lavare praticamente tutti i giorni, ma lei arriva con una camicetta bianca quasi trasparente, dalla quale traspare appunto il reggiseno nero, peraltro aveva poco da trasparire, dato che la camicetta era sbottonata praticamente fino all'ombelico. Sotto una gonna (credo fosse una gonna) apparentemente di carta crespata, praticamente tutta tagliuzzata come se l'avesse accarezzata Edward ManiDiForbice dalla quale uscivano un paio di calze quasi completamente rovinate (per un attimo ho pensato avessero cercato di stuprarla)
Mi avvicino per chiederle se era tutto a posto, ma lei senza nemmeno guardarmi, si siede alla sua sedia, solleva la gonna fino a scoprirsi completamente le mutande (intatte, quindi non era stata stuprata) e si sfila via le calze rotte iniziando a ridere come una matta.
La risata e il resto, oltre al fiato che adesso sentivo benissimo, mi fanno capire bene tutto, e le chiedo quindi “Segretaria! Ma che cazzo fai? Ti sembra il modo di venire in ufficio?”
Lei mi guarda e si mette a ridere, ubriaca persa, poi comincia a dirmi che ha festeggiato tutta la notte...
“Non me ne frega niente! Meglio che vai a casa, e dici che stai male!” “Ma io non ssshto male... io ssshto benisssssshimo...”
Le ripeto di andarsene, ma lei si alza e mi viene vicino, cadendo quasi subito e abbracciandomi di scatto (e appestandomi col suo alito iperalcolico), mentre anch'io cercavo di tenerla in piedi
“Vedi che non riesci a stare in piedi? Vai a casa!” “Perché? Perché mi vuoi mandare via?”
“Vattene a casa, lo dico per il tuo bene!” “No, tu non mi vuoi bene!”
“Che cazzo dici?” “Tu non mi vuoi bene... non capisssho per quale motivo...”
“Cosa? Ma che dici?” “Cossshé? Non ti piasssho?”
“Si, mi piaci, ma adesso vai a casa!” “Ah, allora ti piasssho? E la mia patatina ti piasshe?”
“Segretaria, tu sei fuori di testa! Vai a casa!” “Non vorresssti entrarssshi nella mia patatina? Ssssu, fammi sssshentire come ti piassshe...” e allunga la mano verso il cavallo dei miei pantaloni, ridendo come una matta mentre mi allontano di scatto.
Le afferro quindi le mani, avvicinandole l'una all'altra, e gliele tengo ferme con la mia, poi la trascino verso l'ascensore e la spingo dentro, quindi la porto verso la guardiola e chiedo ai sorveglianti di chiamare un taxi, dove la chiudo dentro e dico al tassista di portarla a casa (l'indirizzo glielo darà lei, se riesce a farsi capire) e per il pagamento, passare poi dal Direktor.
Torno quindi in ufficio e, quando arriva GrandeCapo e chiede “Dov'é Segretaria?” gli rispondo “Ha telefonato che oggi sta male e non viene!”
“Cazzo! Ma sta male tutte le settimane? Per me ha dei problemi!” “Mah... penso anch'io...”

6 commenti:

  1. Ahahahah! Eccertoc che ha qualche problema. Gradevolissimo racconto!

    RispondiElimina
  2. Molto a latere, invero. Ma che razza di posto è questo? Conoscendo l'impulso sessuale della torinese tipica, direi che questo posto è l'esatto opposto... Se fossi celibe, le stampanti andrei a configurargliele sul posto! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si: e' l'esatto opposto di Torino... ;)
      Se vuoi, qua abbiamo mille problemi con le stampanti (e con la societa' di manutenzione delle stesse, ovviamente) ma la Segretaria non c'e' piu': devi accontentarti di incontrare una nostra collega architetta che ha la passione di rilassarsi nel bagno, quando e' troppo stressata... :P

      Elimina
  3. Potevi farci un filmato e mandarlo a Torta di Riso...

    > “Cazzo! Ma sta male tutte le settimane? Per me ha dei problemi!” “Mah... penso anch'io...”
    Comunque, sono d'accordo, la verità è la migliore politica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gia'... avrei potuto farlo... ma avrei dovuto prima sapere che l'unico canale tv che mi interessa vedere qua fa certi programmi... peccato che li faccia quando non lo guardo...

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------