Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 2 novembre 2012

Odio, lacrime e sangue...


NOTA: Questo racconto è leggibile solo da persone con lo stomaco forte! L'argomento trattato e il tono usato sono inadatti a persone sensibili, in quanto si riferisce a un episodio orribilmente tragico che ha lasciato il segno in molti di noi!
Se continuate a leggere, sappiate che dovete essere preparati a un linguaggio esplicito e soprattutto a un finale tragico.


======   ======

Ecco, l'ha rifatto ancora una volta, eppure lo sa che non lo sopporto.
Ero già incasinato di mio, quando "lei" è entrata. Dio quanto è bella! E' già bella di suo, ma con la sua divisa è favolosa.
Mi si è avvicinata, chiedendomi informazioni sul lavoro che seguiamo insieme, e quasi non riuscivo a risponderle tanto mi emoziona la sua vicinanza, il suo sguardo così intenso e dolce, le sue labbra così deliziose che vorrei baciare intensamente, il suo profumo semplice e delicato.
Si, mi piace, e lo sa anche lei: gliel'ho detto, anche se fingendo di sparare una cavolata, le ho detto che mi piace. Lei ha riso, come se fosse davvero uno scherzo, ma il suo sguardo era diverso, o forse sono io che ho immaginato quel lampo di gioia nel momento che gliel'ho detto? E sono sempre io che immagino di vedere il suo sguardo illuminarsi ogni volta che ci vediamo? Boh! Fatto sta che mi piace!
Eravamo lì che discutevamo, quando sento quella voce odiosamente ostile «Hai letto la mail? Che cazzo vuole questo? Perchè dice che non accede in cabina? Che cazzo HAI combinato?»
Mi volto verso di lui e mi assale un'ira incredibile, non riesco a contenermi quando rispondo «HO combinato?! Ma sei totalmente rincoglionito? Non so che cazzo abbia, a parte il fatto che è un gran coglione! Non ai tuoi livelli, ma ci va vicino! Probabilmente cerca di ottenere una variante!»
In quella vedo il suo volto assumere un'espressione soddisfatta e impallidisco, voltandomi verso di "lei". Non tanto le parole, ma il mio tono furioso, ai limiti dell'istinto omicida che talvolta mi pervade, l'hanno realmente spaventata, vedo il panico nei suoi occhi mentre la guardo, mi dice due parole veloci sul lavoro e scappa via rapida verso il suo ufficio al piano di sopra.
Lo guardo furioso «Perchè? Perchè devi sempre farmi fare figure di merda? Eppure lo sai benissimo che ci tengo a "lei"! Per quale cazzo di motivo sei così arrogante e ostile? La tua è pura cattiveria, non avevi nessun motivo per agire così!» «No? Prima ho chiamato la Bionda e mi ha detto che stasera non veniva, quindi non vedo perchè tu devi spassartela con quella troietta quando io non posso scopare con la mia! In fondo io sono il tuo capo qua dentro e tu sei solo una merda al mio servizio!» «Tu non sei il mio capo! Sei solo un coglione! Anzi, sei peggio di un coglione! Non farti più vedere da me, che per me puoi anche crepare oggi stesso!»

...

E' stato orribile! Schifosamente orribile! Nulla a che vedere con gli spettacoli televisivi, nemmeno i più splatter, nemmeno con quelli che guardo continuamente e che ormai mi fanno sorridere per l'insulsaggine degli effetti usati.
La realtà supera di gran lunga ogni peggior fantasia e gli effetti reali sono davvero orrendi, orrendi e schifosamente insozzanti! E' orripilante ritrovarsi gli abiti e le mani insozzate e sfregare per ore con sapone e detersivi vari, mentre si fanno almeno una dozzina di docce, solo per riuscire a far sparire quelle tracce nauseanti, quell'odore acre che permea tutto il proprio corpo, quei resti che compaiono continuamente, anche dove non c'erano prima, quelle tracce che ricompaiono costantemente non appena ci si è convinti di averle eliminate per sempre, ma non spariranno mai e resteranno lì, per sempre...
Si: è stato veramente orribile!

...

Ho dovuto chiamare io in ditta, in Italia, per dare la notizia, per avvisare che c'era stato un grave incidente, causa il ghiaccio e quella maledetta fossa scoperta e incustodita che avevo detto mille volte essere pericolosa, piena com'era di spuntoni di ferro.
E' stato orribile estrarre il suo corpo orrendamente martoriato, com'è stato orribile dover comunicare in ditta che era morto il capo del cantiere, ma per fortuna non ho dovuto comunicare niente alla sua famiglia in Italia... ho solo chiamato io la sua amica Bionda per dirle che non c'è più il suo amico e quindi dovrà trovarsi qualcun altro per scopare nei fine settimana.

12 commenti:

  1. 8-/ Dimmi che stai scherzando!!!!!!

    Ma l'incidente è successo davvero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso dirti che sto scherzando!
      Posso solo dirti che l'incidente e' successo davvero, alcuni giorni dopo, come ne sono successi tanti altri sia prima che dopo, ma contrariamente a quanto appare dal post io non ho fatto nulla, pero' per alcuni giorni dopo la litigata che c'era stata mi sono sentito davvero come se lo avessi spinto io dentro quella fossa, anche se il giorno che e' successo io non ero nemmeno sul posto, ma sono arrivato dopo insieme a molti altri, quando stavano gia' recuperando il corpo.

      Elimina
  2. Per quanto coglione potesse essere, R.I.P.

    RispondiElimina
  3. Oddio... E' veramente terribile. Mamma mia. Ma quando è successo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inverno passato, nel periodo dei -23/-30

      Elimina
  4. OK, qualcuno deve pur dirlo.
    Uno di meno.
    Con la speranza che non sia l'ultimo.

    [ Fosse per me, se anche ce l'avessi spinto non sarebbe cambiato molto.
    Karma, ghiaccio, spinta, chiamalo come vuoi ]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non e' stato ne' il primo ne' l'ultimo, che poi, tutto sommato, di incidenti mortali non ce ne sono stati poi molti, per fortuna...

      Elimina
  5. Risposte
    1. Possiamo dire che l'anno non e' cominciato nel modo migliore, per alcuni, in special modo l'inizio di febbraio...

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------