Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 5 ottobre 2012

anglo-serbo-piemontese

Come ho già avuto occasione di dire, in questo posto dimenticato dagli dei, per farci capire dobbiamo parlare inglese, lingua talmente comune e talmente nota che chiunque la parla, forse anche gli inglesi.

Nel nostro caso, noi italiani (che siamo tutti molto esperti) parliamo una versione imbastardita di inglese, e i nostri colleghi serbi (che lo imparano guardando la televisione) parlano una versione totalmente imbastardita, e talvolta, casualmente, le due versioni hanno persino dei punti in comune.
Un mio collega chiama questo "patois" col nome di "globish" (da global-english), io che sono più terra-terra, lo chiamo banalmente "serbinglese".

Un giorno, a parte le figuracce che ho fatto con il mio "serbinglese", ho scoperto di aver sbagliato tutto nella vita.

Un mio collega serbo (CS1) ha enormi problemi a parlare italiano, va d'accordo con me perchè i nostri serbinglese praticamente coincidono, ma una volta l'ho sentito urlare al telefono!
Stava parlando (urlando) in serbo con dei cantieristi ungheresi che facevano un lavoro di installazione qua, e gli stavano facendo girare le sfere come turboeliche (tempo prima lo avevano fatto anche con me, ma c'è stata una lieve divergenza di vedute e sono saltate un paio di teste, da allora i miei colleghi mi hanno impedito con la forza di seguire i lavori di questa ditta particolare).
Non essendo una cosa fuori dal normale sentirlo urlare, soprattutto con questa impresa particolare, non ci faccio molto caso, ma ecco che finisce la telefonata, nel senso che chiude la comunicazione, e getta il telefono sulla scrivania, col volto arrossato dall'ira, urlando un epico e sonorissimo bestemmione di prima categoria!

Come ho fatto a capire che si trattava di una bestemmia, non conoscendo il serbo?
Semplice! Ha urlato il bestemmione in un piemontese DOC! Roba che nemmeno Macario ne sarebbe stato capace.

Ho proprio sbagliato tutto nella vita: se avessi saputo che costui conosceva il piemontese, avrei risolto prima i miei problemi di comunicazione!  :P


PS: ovviamente, costui aveva imparato direttamente dal nostro CapoCantierista, infatti quando gli ho chiesto (in piemontese) com'è che sapeva parlare così bene la lingua da cui è poi derivato anche il dialetto francese, mi ha guardato senza capire una sola parola e mi ha risposto col suo solito "Inglisc, plis!"

6 commenti:

  1. Beh, considerato che questi lavorano per gli ovini di Torino, direi che si stanno integrando nell'ambiente molto bene!
    (Tra parentesi. Per nostra fortuna il piemontese è meno imparentato con il francese di quanto si creda. È molto più imparentato con il catalano.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Integrazione piena e totale, praticamente come l'esponenziale... ;)

      Per quanto riguarda le parentele linguistiche, hai perfettamente ragione, ma quando ho aggiunto quel particolare al post originale c'era di mezzo una piccola discussione con una stagista francese spedita quaggiù dalla sede torinese, ma questa è un'altra storia... ;)

      Elimina
  2. Non ci vorrai mica raccontare che i piemontesi siano dei "fini" bestemmiatori, perché non ci crede nessuno! :-)
    Le "terre dell'imprecazione" sono altre! Maremma BIIIP BIIIP!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, forse i toscani si contendono il primato con i veneti, ma ti posso assicurare che ogni area dove hanno messo piede gli organi ufficiali di controllo delle anime delle masse, ha la sua sequela di imprecazioni e bestemmie, pure i piemontesi, chi più chi meno... ;)

      Elimina
  3. Tieni poi conto che il piemontese ha tutto sommato poche parolacce. Qui non si impreca, si bestemmia direttamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, piemontesi falsi e cortesi... boia fauss... :P

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------