Il crash è garantito

Ecco che, durante la mattinata, entra nel nostro antro SuperAmministratore, che si rivolge direttamente alla TermoCoppia (cioè Termico e Termica) per comunicare loro le ultime novità in merito alla versione termica della 'ciofeca'.
Questo che segue è il punto essenziale di quanto ha riferito (le parole sono praticamente le sue testuali, i protagonisti sono SA = SuperAmministratore, T(a) = Termica e T(o) = Termico):
SA: "...e così, il tecnico mi ha confermato che è proprio un difetto del software. Ma ha specificato che non è un difetto del loro programma, ma della FamosaCasaProduttriceDiSoftwarePerDisegnoTecnico, sulle cui librerie si basa la TermoCiofeca..."
T(a): "Non capisco! Che c'entrano le librerie del CAD?"
SA: "Dice che a causa dell'utilizzo di quelle librerie, la TermoCiofeca non è in grado di svuotare la cache fino alla chiusura del programma!"
T(a): "Eh?"
T(o): "E cosa significa?"
SA: "Semplice: che alla lunga satura la memoria del sistema e crolla tutto!"
T(a): "Ma dai!"
SA: "Si. Il tecnico ha detto di controllare l'utilizzo della memoria allocata e si vedrà che aumenta sempre di più, finché il computer non ce la fa più e crolla! Il tecnico ha assicurato che il crash è garantito!"
T(o): "E se ampliamo le macchine?"
SA: "NO! Non si può fare! Queste macchine sono già il massimo possibile, come workstation: hanno ben 1GB di RAM potentissima, roba che corrisponde a 4GB per le altre macchine (*)!!! Non si possono ampliare!!!"
T(a/o): "E allora che si fa? Come lavoriamo?"
SA: "Vorrà dire che quando usate quel programma, ci lavorate per un'ora, poi lo chiudete per dieci minuti e poi ripartite e completate i lavori!"
T(a): "Ma così si svuoterà la cache?"
T(o): "Al massimo riavviamo il sistema.."
SA: "No. Il tecnico mi ha detto che basta fare così."

Se questo è il livello di assistenza tecnica del programma, preferisco mille volte la 'ciofeca' che uso io.

A proposito, io non sono pratico, ma quando si acquista un programma che costa tante centinaia di euro ed è compresa nel prezzo anche l'assistenza tecnica, è normale che le cose funzionino in questo modo? Perchè se è normale, da domani cerco di farmi assumere per dare assistenza tecnica di programmi.. anche di quelli che non conosco proprio.. ;-P

(*) No: non l'ho mai capito nemmeno io cosa intende. So solo che a me il computer si blocca in continuazione appena apro un paio di programmi.

Commenti

  1. Sì, è normale, anche a livello di giganti internazionali del software e dei servizi informatici (e non faccio nomi per policy aziendale...). Per l'applicativo, è colpa del sistema; per il sistemista, è colpa dell'applicazione; e chi fa assistenza non sa una mazza né dell'applicazione, né del sistema. Non parliamo poi di chi vende il tutto, che non saprebbe distinguere un bicchier d'acqua da un cobra...

    RispondiElimina
  2. Ok, grazie.
    Adesso mando domande in giro alle principali software-house, per farmi assumere come assistente tecnico, tanto peggio di quel "tecnico" lì non sono di sicuro...

    RispondiElimina
  3. Con il concetto di GigaByte equivalenti mi si apre veramente un mondo!!! :-)

    Comunque si vede che quel software è professionale, quello che uso io invece si chiude in maniera casuale con una bella schermata DOS con scritto "Segmentation Violation"... e poi si chiedono perché non bevo caffé...

    RispondiElimina
  4. > Con il concetto di GigaByte equivalenti mi si apre veramente un mondo!!! :-)

    Vero: c'è sempre da imparare! :-D

    > Comunque si vede che quel software è professionale, quello che uso io invece si chiude in maniera casuale con una bella schermata DOS con scritto "Segmentation Violation"... e poi si chiedono perché non bevo caffé...

    Qualche miglioramento devono anche farlo, ogni tanto: la "ciofeca" versione elettrica sputa fuori ogni 2 o 3 operazioni effettuate, una finestrella windows con su scritto "Errore irreversibile!" e un pulsante di OK da premere (non puoi fare nient'altro che premere OK o cliccare sulla X per chiudere la finestrella, ma il risultato è esattamente lo stesso) e appena lo premi si chiude il programma annullando tutte le modifiche, e devi riavviare... ah, ogni 3 riavvii del programma capita anche di dover riavviare Windows... ;-)

    RispondiElimina
  5. [...] hanno ben 1GB di RAM potentissima, roba che corrisponde a 4GB per le altre macchine [...]

    Probabilmente il costo di quel GB corrisponde al costo di 4GB "normali".

    Spesso le workstation di marca montano memorie ram che solo perchè sono "certificate" (ossia presentano il logo del costruttore della workstation) costano circa il doppio rispetto a memorie standard.

    In pochissimi casi la ram è a "valore aggiungitvo" in quanto è ram con controllo errore (ECC) che fa lievitare il prezzo.

    RispondiElimina
  6. > Probabilmente il costo di quel GB corrisponde al costo di 4GB "normali".

    Possibile, visto che S.A. comprava esclusivamente prodotti di (quella particolare) marca.

    RispondiElimina
  7. Per datare la cosa: quando si è svolta la sopradetta scena? Te lo chiedo per verificare la gravità della situazione "1 Giga di RAM è il massimo possibile ed immaginabile"

    RispondiElimina
  8. @ Nik: infatti

    @ Daniele C.: la scena indicata è tra fine 2008 e inizio 2009, ma quella frase particolare la ripeteva costantemente da quando ha messo le work-station con XP, ovvero dalla seconda metà del 2005 (le aveva acquistate in previsione della mole di lavoro per le olimpiadi)

    PS: una volta ho provato a usare un CD Live di Ubuntu e dare un lshw, e ho visto che erano espandibili fino a 4 GB (oltre non sarebbe neanche servito a molto, essendo dotati di XP Pro a 32 bit)

    RispondiElimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...