Mi hanno detto di chiederlo a te..

Appena arrivato, il computer si era appena acceso quando entra Architetta e si piazza come uno spettro davanti alla mia scrivania guardandomi con una espressione assai strana..
Sentendo un brivido lungo la spina dorsale, le rivolgo la parola, e inizia quello che potrei definire un dialogo surreale di domanda e risposta che riporto qui di seguito:
“Ciao!” “’ao..”
“Cosa c’è?” “Eh?”
“Hai bisogno di qualcosa?” “Qualcosa..”
“Ehr.. posso fare qualcosa per te?” “Si!”
“Cosa?” “Cosa?”
“Ehr.. cosa posso fare per te?” “Darmelo!”
..panico..
“Cosa?” “Cosa?”
“Cosa dovrei darti?” “Il tuo coso!”
..sudori freddi..
“Quale coso?” “E quanti ne hai?”
..sto tremando vistosamente..
“Ricominciamo! Di cosa stiamo parlando?” “Del tuo coso!”
“Ma quale coso?” “Quello per montarmi..”
AAAAAAAAAAAAAARRRRRRRRRRGGGGGGGGGHHHHHHH
“Per favore, Architetta, fammi capire! Spiegami tutto dall’inizio!”
Lei mi guarda semi schifata, quasi da sputarmi addosso, poi sbuffa e infine esclama “Mi hanno detto di chiederlo a te!”
“Chi? Cosa? Come? Quando? Perché?”
“GrandeCapo..”
..illuminazione..
“GrandeCapo ti ha detto di chiedermi qualcosa?” “Si..”
..prendo il telefono e chiamo GrandeCapo..
“Ciao, sono MK” “Ciao MK, che vuoi? Perchè perdi tempo a telefonarmi al posto di produrre?”
“Ehr.. c’è qui Architetta, dice che le hai detto di chiedermi qualcosa, ma non capisco cosa..”
..risata di GrandeCapo..
“Niente di speciale: è arrivata la nuova sedia da scrivania per Architetta, ma la valigia degli attrezzi ce l’ha Cantierista, quindi ho pensato che tu hai sempre dell’attrezzatura di emergenza e.. senti, forse è meglio se gliela monti te direttamente..”
..sospiro di sollievo da parte mia.. “Ok, ci penso io!”
Afferro il borsello degli attrezzi e mi alzo dicendole “Andiamo..”
Lei mi guarda stupita “Dove vai?”
“Nel tuo ufficio.. non devo montarti la sedia?”
“Ah, me la monti te?”
“Si, LA SEDIA te la monto io..”

Commenti

  1. Neuroni zero, noto. Non per niente è architetta...

    RispondiElimina
  2. Io avrei continuato a credere che volesse il mio "coso", e gliel'avrei pure dato volentieri... Sempre che: 1) Lei sia degna di nota
    2) Non abbia il moroso formato "Armadio a 4 ante"

    Gandolfo Infinitybofh Ivo

    RispondiElimina
  3. 1) diciamo che, forse, Robinson Crusoe dopo alcuni anni da solo nell'isola l'avrebbe preferita a Venerdì (ripeto: forse..)
    2) non penso proprio.. a meno che, com'era Robinson Crusoe dopo alcuni anni solo nell'isola?

    RispondiElimina
  4. Maddaiii era così disastrata? peggio del Duomo di Milano attualmente ancora in restauro?

    G.I.

    RispondiElimina
  5. Lo è ancora, anche lei in perenne restauro.. inutilmente

    RispondiElimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...