Io + Tu = Noi..

Il ritorno della campagna di Russia!
PiccoloCapo riceve una email che gli fa presente alcuni errori in fase di progettazione: delle discordanze tra gli schemi elettrici e i computi metrici, al chè mi chiama e mi fa “Ricontrolla gli schemi, che c'è qualcosa che non va: dobbiamo verificare le distanze segnate!” “Ok..”
Apro una planimetria del locale, misuro in pianta le distanze dei percorsi di canali e tubazioni, aggiungo i tratti verticali e, alla fine, ottengo le varie lunghezze, che effettivamente non coincidono con gli schemi.
“Allora?” “Si, gli schemi indicano dei valori differenti rispetto alle lunghezze effettive in pianta..” “Va bene: aggiorna gli schemi e controlla sul computo metrico!”
Apro il computo metrico (foglio excel) e vedo che le distanze indicate corrispondono alle misure planimetriche, glielo faccio presente e lui sorride soddisfatto “Ovvio: questo computo metrico l'ho fatto io.. tu invece gli schemi li hai sbagliati!” “Dici? Vediamo un po' tra le varie versioni il motivo di questo 'mio' sbaglio..” e apro una mia cartella in locale dove ci sono ancora le varie versioni di questo lavoro infame..
Scopro, dopo attenta analisi, che nel corso delle innumerevoli releases alcuni locali e alcune utenze sono state spostate senza preavviso e gli schemi non sono mai stati aggiornati, a differenza delle planimetrie e del computo metrico che PiccoloCapo ha fatto alla fine dei lavori.
“Ecco il motivo del 'mio' sbaglio!” “Vabbè, che vuol dire?” “Che se le informazioni mi venissero comunicate, io provvederei ad aggiornare il tutto..” (NdA: come i lettori più attenti sanno, io lavoro in locale e solo a fine giornata ricopio l'ultimo aggiornamento sul non-server, per cui, visto che le correzioni alle planimetrie e gli spostamenti dei locali in fase di consegna non risultano tra le mie versioni precedenti, questo significa che, malgrado la MIA sigla presente nel testalino, non le ho fatte io, il chè implica un intervento di Disegnatrice.. ma lei ha fatto ciò che le è stato ordinato..)
“Non importa: correggi quegli schemi che glieli rimandiamo!”
In quel momento, mi accorgo di un dettaglio irrilevante: nel computo metrico, la voce che coincideva con le distanze effettive, fa riferimento al cavo elettrico di media tensione.. che è unipolare, mentre la linea è ovviamente trifase.. “Scusa PiccoloCapo, ma qua hai calcolato la linea trifase o il cavo unipolare?” “Il cavo, che domande.. c'è anche scritto..” “Allora qualcosa non va: il valore coincide con la distanza sulle planimetrie, ma del percorso della linea, che è trifase!” Lui impallidisce.. “Che vuol dire?” “Che questa lunghezza va moltiplicata per 3!”
Pensa un istante, poi fa “Hai sbagliato anche il computo metrico!” “Non l'ho mica fatto io!” “Tu o Lei (=Disegnatrice) non importa: qualcuno deve aver sbagliato! Se trovo chi ha fatto questo computo metrico..” “Vediamo subito”
Lui è ovviamente convinto che non si possa risalire se non a chi ha fatto l'ultima modifica, ma siccome excel è parente stretto di word, uso lo stesso sistema: apro il file con il blocco note e, dopo una sfilza di caratteri indecifrabili e incomprensibili appare un evidente nominativo (oltre a una serie di altri dati simpaticamente visualizzati) sull'autore del file in questione..
PiccoloCapo se ne torna nel suo antro con la coda tra le gambe, dicendomi “Ok.. fai tu le correzioni..”

Commenti

Post popolari in questo blog

Il ritorno...

Comincia il lavoro

Primo incontro!