Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

mercoledì 21 settembre 2016

Lungo la strada del ritorno...

Rientro dal meeting.

Buio pesto in autostrada, nemmeno tanto traffico tutto considerato.


Procedo tranquillo a velocità di crociera (100 km/h) mentre l'autoradio manda il meglio che può offrirmi.


Davanti di me, a distanza, i rossi fanali di coda di qualche auto e nello specchietto ogni tanto appare da qualche curva la bianca luce dei fanali di auto che mi seguono, anche loro senza fretta.


A un tratto un lampo accecante nello specchietto, e appare un qualcosa che si avvicina a velocità "warp 99" sulla seconda corsia, continuando a lampeggiare per rendermi noto che si stava approssimando.


Non ho intenzione di prendermela più di tanto, e me ne sto tranquillo nella mia corsia a destra, mentre il bolide mi raggiunge e mi supera in un istante infinitesimo (credo che andasse almeno a 200/230) sparendo all'orizzonte (dietro una curva) un istante dopo, in un tratto dove il limite massimo è 110, e ci sarà pure un motivo per un limite simile.


Mentre passava, mi è sfuggito rapido un accenno di parola, qualcosa che doveva essere un saluto ma è suonato più come «Schiantati e crepa!»


Ammetto che non volevo dirlo, e chi mi conosce sa che sono gentilissimo e non impreco praticamente mai alla guida (e i cimiteri sono pieni di gente che sosteneva il contrario!!! ;) )


Ammetto che non era mia intenzione dire nulla di simile e non intendevo augurargli nulla di male... ok, nemmeno nulla di bene, ma questo non conta!!!


Quando ho raggiunto anch'io la curva successiva a quella dov'era scomparso alla mia vista, ci sono rimasto davvero male: non credevo di avere simili poteri arcani!!! :O 


Ho sentito il sinistro rumore già diverse centinaia di metri prima, tanto era forte e inequivocabile!


Il tentativo inutile di effettuare una frenata ai limiti del razionale, il cupo boato delle ruote che perdono aderenza e si consumano in una fumata ai limiti dell'esplosione, il fragore del guard-rail che tenta disperatamente di resistere allo sfondamento, i pezzi di lamiera che si disintegrano e schizzano da tutte le parti...


Le luci vorticanti dei lampeggianti blu, le sirene, i volti sconcertati dei soccorritori impegnati a estrarre i resti dalle lamiere contorte... 


No, non volevo dire quello che ho detto!


Anche se ammetto che sono uno che impreca parecchio mentre guida, anche se ammetto che ho il vaffanculo facilissimo e riesco a tirar fuori una serie di insulti che lascerebbero senza parole persino "Er Monnezza", anche se ammetto che a certi automobilisti infilerei volentieri la canna della pistola in gola e poi svuoterei il caricatore, però non avevo intenzione di dire quello che ho detto!


In ogni caso l'ho detto!


E un attimo dopo, mentre zigzagavo tra i rottami per allontanarmi dalla scena e lasciar spazio a chi era più indicato per gestire, mi sono reso conto che... non avevo realmente nessun pentimento, al punto che mezz'ora dopo ho ripetuto la stessa frase verso un altro coglione che mi ha sorpassato lampeggiandomi da diversi chilometri prima, mentre procedevo tranquillo sulla mia corsia...

3 commenti:

  1. Di solito quando mi sorpassano 'sti coglionazzi si beccano il dito medio, poi continuano a correre e per me finita lì. Il brutto è quando stai sorpassando una fila di tir rimanendo nei limiti e ti arriva il coglionazzo dietro tutto sparato e ti alza tutti i fari che hanno. Piuttosto di frenare ti tamponano, e sei costretto a schiacciare a manetta (magari con una carretta) per riuscire a raggiungere la cima della fila di tir (che, bontà loro, viaggiano come i bruchi delle processionarie: uno attaccato all'altro) prima che il coglionazzo ti tamponi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per non parlare di quando è il TIR stesso che decide che quello è il momento giusto per superare il collega davanti, e si getta nella corsia a sinistra incurante del fatto che sto arrivando io un pochino più veloce dei canonici 70 a cui viaggiano loro (e del 70,001 con cui il bestione si accinge al sorpasso dell'adiacente bestione...)

      Elimina
  2. Mi hai fatto venire in mente un vecchio e bellissimo film "il tocco della medusa", Burton ad un certo punto dice (vado a memoria) "io sono un uomo che provoca catastrofi".
    :D

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------