Il nuovo contratto

E fu così che, nel giro di pochi giorni, girarono voci strane riguardo al nuovo contratto.

Non vi era nulla di certo tranne quelle poche cose che uscivano dai bisbigli del CommunityManager, e queste dicevano tutto e il contrario di tutto (come ogni cosa che uscisse dalla sua bocca/mente... :P )

I problemi erano nati con la fuga di ResponsabileCantiere e di CapoCantierista.
A seguito di ciò, i rapporti erano totalmente cambiati, e questo implicava che tutto quanto era precedentemente rimborsato o gestito tramite la carta di credito aziendale, di colpo divenne totalmente a nostro carico e senza speranza di rimborso (a dirla tutta, nei primi tempi, era ammesso presentare le ricevute fiscali di alcune spese e prelevare tramite la suddetta carta aziendale la cifra equivalente al rimborso relativo, ma era una pratica talmente sconsigliata e complicata che ben presto venne abolita di fatto).

Nel giro di poco tempo, cominciammo a chiedere di avviare qualche procedura alternativa, o di aumentare le nostre paghe, per gestire anche queste spese che esulavano dagli accordi originali.
Naturalmente GrandeCapo cominciò una politica personale di insulti e offese, dicendoci che eravamo solo dei mercenari, dei free-lance, e che il nostro solo interesse era relativo ai soldi e non al bene dell'azienda.

Quando si accorse che non ce la prendevamo più di tanto (siamo effettivamente dei mercenari) allora decise di agire in altro modo.

Ci trovammo quindi Segretaria che giunse tra noi con una bozza di contratto scritto in serbinglese, dove veniva stabilito che tutte le spese erano a nostro carico (come sapevamo già, ormai) e che la nostra paga sarebbe stata composta da una quota fissa e una quota di rimborso spese, che comprendeva nei loro scopi la quota viaggi e la quota affitto/bollette, con un minimo di avanzo per recuperare anche parte delle spese alimentari.
La guardai e le dissi "Questa cifra è compresa nella nostra paga?" "Certo che si!"
"Va indicata in fattura?" "Certo che si!"
"Allora dovete almeno raddoppiarla!" "Certo che no!"
E fu così che dovetti spiegarle che, a differenza della Serbia, in Italia noi ingegneri vediamo che praticamente metà della nostra parcella sparisce in tasse e balzelli vari (ok, forse non tutti pagheranno le tasse, ma io le pago, e in realtà non è proprio metà ma circa il 56-58% considerati anche i furti legalizzati della cassa previdenziale)
Lei ovviamente non fece nulla, a parte criticare ancora una volta l'Italia, ma il contratto venne suggellato in tal modo (nessuna modifica venne fatta)

Subito dopo la firma, scoprimmo che la cifra indicata era comunque soggetta a una tassazione locale del 20% (che per accordi internazionali veniva equiparata anche in Italia e quindi non dovevamo pagare una doppia tassa). Accettammo la cosa, considerandola equivalente alla ritenuta d'acconto.
Immediatamente dopo, ci venne detto che c'era anche una tassazione aggiuntiva del 10% dato che prendevamo, in Serbia, una cifra superiore ai limiti di reddito lussuoso per i cittadini serbi... "Ma noi non siamo cittadini serbi!" "Non importa, voi prendete soldi in Serbia!"
"Ma che reddito di lusso? In Italia molti professionisti ci riderebbero in faccia se vedessero queste cifre!" "Qua questo è un reddito di lusso!"
"Ma se non posso nemmeno pagarmi le cure dentistiche in Italia!" "Ci sono tanti bravi dentisti in Serbia!"
"Vuoi veramente che vado a farmi curare da un medico che esercita in uno sgabuzzino in mezzo alla strada?" "I nostri medici sono i migliori del mondo!"
"Infatti qua difficilmente si superano i 50 anni!" "Colpa della gente che mangia schifezze e non va dal medico in tempo!"
"Schifezze? Ma non hai sempre detto che le specialità serbe sono il top della gastronomia mondiale?" "Si, infatti, ma non bisogna esagerare!"
"Esagerare? Qua c'è solo maiale! Maiale in tutte le salse! E' un paradiso per i porci!" "FuckYou!"

Ma ormai il contratto era firmato, e le sorprese che i serbi avevano in serbo spuntavano tutte, poco alla volta, misteriosamente!!!

Commenti

  1. E uno comincia a farsi i conti rispetto al sussidio di disoccupazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, e non solo: qualche valutazione è stata fatta anche rispetto al metodo (ben noto, ormai) che consentiva ai disoccupati cronici serbi di farsi comunque continui viaggi in qualsiasi paese europeo... ma c'erano alcuni problemi relativamente a tali considerazioni...

      Elimina
  2. ciao mk

    comincio ad avere un elevato grado di confusione riguardo alla sequenza temporale delle tue storie

    ma il tuo capo non ti aveva chiesto di aspettare fino ad aprile?

    wm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, effettivamente queste ultime storie coprono un certo periodo di tempo e non è facile capire dal di fuori.
      Diciamo che, a parte le vicende pre-natalizie, la precedente storia varia su tutto gennaio e inizio febbraio, per quanto riguarda Segretaria e me.
      Per quanto riguarda gli interventi di CommunityManager si parla di inizio gennaio.
      La presente storia prende di fatto il periodo da inizio febbraio a fine marzo, quando è stato firmato il nuovo contratto, dopo quasi 2 mesi di trattative più o meno diplomatiche da parte nostra (e di CommunityManager) e di muri invalicabili da parte di GrandeCapo (e CommunityManager), trattative che ovviamente venivano effettuate esclusivamente tramite Segretaria, che veniva mandata a fare il lavoro sporco da GrandeCapo (e da CommunityManager)

      Elimina
    2. quindi tra poco arrivera' la sorpresa di aprile?

      wm

      Elimina
    3. si, già dalla prossima puntata

      Elimina
  3. Da laureato disoccupato mi vien da dirti di cerare lavoro in paesi nordici. Pagano bene, parlano inglese e sono generalmente rigorosi e onesti su tutto (almeno per la mia piccola esperienza)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, potrebbe essere un'idea buona.
      Credo che potrei anche seguirla.

      Elimina

Posta un commento

Tranquillo, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...