Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 26 aprile 2013

La litigata del coinquilino

ACHTUNG!
Alcuni termini utilizzati in questo post non sono adatti a tutte le orecchie, quindi usate solo quelle che utilizzate normalmente per spettegolare nei luoghi di lavoro, o per esprimere (anche solo internamente) la vostra considerazione per certi colleghi/capi/clienti, in quanto tali orecchie sono già normalmente avvezze all'utilizzo di certi vocaboli!



=========




E fu così che, dopo aver rischiato una strage e dopo aver giocato al traslocatore folle, oltre che dopo diverse altre cosette di minor importanza ma sempre utili a rendersi noto, il mio coinquilino venne di fatto bloccato e reso inoffensivo, sigillandolo dentro l'ufficio.
Ovviamente, riusciva comunque a uscire e seguire i lavori, non necessariamente i suoi, ma quelli che erano seguiti per la controparte dall'architetta, indipendentemente dal fatto che costei cominciasse a detestarlo cordialmente e a mandarlo affanculo praticamente ogni volta che parlavano, ma lui, da buon cinquantenne italiota, era perdutamente attratto da lei, giovane architetta quasi-trentenne, carina e con un culetto niente male (come non mancava mai di far notare nei suoi fantasiosi discorsi) al punto di dimenticarsi talvolta che nelle italiche terre lo attendevano frementi la moglie e la figlioletta...
Ma un triste giorno avvenne una cosa inconsueta: alcuni pezzi grossi dell'ImmensaFabbrica decisero di venire a vedere lo svolgimento dei lavori, e questo implicò una serie di eventi caotici, riassumibili in un paio di ordini perentori: pulire tutto il percorso di visita e tutti fuori dai coglioni!
Nella frenesia conseguente, avvenne che alcune aree non risultarono pulite a dovere, e il nostro (d)efficientissimo CapoCantierista chiamasse l'altrettanto (d)efficientissima CapoArchitetta della controparte per suggerirle di mandare qualcuno delle sue imprese a pulire. Lei rispose che non aveva sottomano nessuno e chiese quindi a noi di inviare qualcuno delle nostre imprese a pulire le sue porcherie, il tutto con le classiche e caratteristiche gentilezze che contraddistinguevano normalmente i rapporti tra costoro, comprese le comunicazioni via email con in conoscenza tutto il mondo, in particolare tutti coloro che appartengono alla leader-shit dell'ImmensaAzienda, combinate opportunamente in modo da far risultare sè stessi vittime delle circostanze e l'altro un tremendo e cinico animale che non ha a cuore gli interessi della ditta e della cooperazione.
CapoCantierista, poco avvezzo a gestire simili artifici comunicativi dove non poteva inserire troppe imprecazioni e bestemmie varie, prese male la risposta di lei, prese ancor più male la presa di posizione della committenza e prese malissimo il fatto di dover salire 3 piani a piedi causa ascensore guasto subito dopo aver perso il suo sedicente primato di aver sempre ragione a prescindere.
Entrò in ufficio con una rabbia repressa che si sfogò subito non appena vide Coinquilino!
Urla allucinanti di non fare mai più nulla per aiutare l'altra impresa, di dover passare il tempo non tanto a dirigere i lavori quanto a cercare di inchiappettare gli altri e cose così...
Coinquilino rispose che era un discorso assurdo, che dovevamo collaborare tutti insieme per portare a termine il lavoro nel modo migliore e simili assurde frasi di chiara propaganda comunista, al punto che CapoCantierista cominciò a vedere rosso e iniziò a imprecare con maggior riguardo verso il personale, con una frase che somigliava parecchio a “...Piantala di dire coglionate! Tu devi fare quello che dico io! Non devi seguire il culo di quella troia, che tanto non te la darà mai! Lasciala fottere! Ce ne sono tante di puttane qua, non hai bisogno di correre dietro a quella lì!...”
Non l'avesse mai detto!
A sentir offendere l'onore della fanciulla (o forse a sentirsi leggere nel pensiero così sfacciatamente?) Coinquilino scattò su, alzandosi di scatto in piedi e urlando, con una faccia rossa, ma così rossa che al confronto la luce in alto nei semafori è un pallido arancione, e con le vene del collo e della fronte che pulsavano come ci fosse un terremoto sotto l'epidermide “COGLIONE! Tu sei un vecchio rincoglionito! Un vecchio di merda! Sei solo un coglione! Cosa cazzo campi a fare?! Crepa! Fai un favore a tutti! Crepa e levati dai coglioni!”
Ovviamente le urla si susseguivano l'un l'altra, entrambi parevano sul punto di scoppiare o di saltarsi addosso, noi non sapevamo che fare di preciso, o a favore di chi intervenire, e aspettavamo solo l'inizio dello scontro fisico per intervenire a separarli... in più parti...
Mentre ResponsabileCantiere si defilava senza farsi notare troppo e chiamava immediatamente la base italica, per spiegare la situazione e chiedere cosa fare!
Il mio coinquilino non si fece più vedere in cantiere, e due giorni dopo venne giù GrandeCapo in persona per riportarlo in Italia, dove rimase per alcune settimane, fino a quando sparì nel nulla e nell'oblio, e da allora nella sede italica non fu più permesso nemmeno pronunciare il suo nome... nella sede nostrana, invece, tale divieto non venne recepito e molti ricordarono il (non)compianto collega spiegando anche ai serbi il recondito significato di molti dei termini che erano stati usati durante l'epico litigio.

6 commenti:

  1. Finalmente un lieto fine! Peccato non aver avuto i pop-corn durante l'Epica Litigata, sarebbe stato perfetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, era l'unica cosa che mancava... :D

      ma, a ben vedere, siccome ho avuto modo di assaggiare i pop-corn serbi, ti posso dire che, in fondo, non mancavano poi più di tanto... ;)

      Elimina
  2. BUAHAHAHAHAHAH!!!
    Oddio, sono morto leggendo questa!!!!!

    Però devo dire che ResponsabileCantiere non ha capito bene la situazione: non doveva chiamare in Italia i GranCapi, ma gli altri dell'ufficio e cominciare a prendere le scommesse. Poi, dopo che tutti avevano fatto le puntate, doveva guidare un coro sul tema "Uccidi $Coinquilino! Uccidi $Coinquilino!" il resto viene da sé!

    Comunque, a questo punto, un paio di foto di CapoArchitetta le devi postare... o almeno una delle sue identità in rete (che un account di FacciaLibro, o MioSpazio, o $anyOtherSocialNetwork lo avrà pure, con qualche foto dentro...)

    RispondiElimina
  3. Io sono morto assistendo alla versione reale... ;)

    ResponsabileCantiere, per una volta, ha cercato di fare la cosa giusta, anche se normalmente sarebbe stato il primo a scommettere... o a partire deciso per lo scontro fisico... :)

    Uhm... CapoArchitetta o l'Architetta il cui culo attizzava Coinquilino? C'è differenza tra le due, anche se entrambe sono su faccialibro... ;)

    RispondiElimina
  4. Aaaaaah chissà che soddisfazione *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enorme soddisfazione da parte di tutti :)
      Coinquilino, che e' poi tornato in Italia per sparire nel nulla e CapoCantierista, che si e' levato una gran rogna, insieme a ResponsabileCantiere.
      Io mi sono levato un ingombrante comproprietario per il mio appartamento e, volendo, ha dato una discreta soddisfazione anche ad Architetta, facilitandole eventuali scelte...

      Elimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------