Disclaimer

Questo blog utilizza cookie tecnici propri, ma possono essere presenti cookie anche di profilazione di terze parti. Tali cookie serviranno per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso.

Per maggiori informazioni vedere la nostra cookie policy


---------------------

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

Appunti dalle Tenebre...

Il mondo è immerso nelle tenebre,
in lontananza un campanile rintocca la mezzanotte,
ancora più lontano si odono lugubri ululati mentre il vento sospinge filamenti di nubi che assumono strane espressioni ultraterrene sorvolando le case...
i miei compagni svolazzano tra le tenebre, sotto forma di pipistrelli,
e io sto cominciando a sentire impellente la necessità di assaporare il fluido scarlatto, il rosso nettare fonte di vita...
le mie membra stanno già avviando i processi di mutazione che mi porteranno a breve a solcare i cieli nelle sembianze di un comune chirottero,
nel mio crudele ma inevitabile ruolo di predatore maledetto della notte...

venerdì 3 settembre 2010

Mi ha slogata

Stagista arriva tutta trafelata (sciopero dei mezzi pubblici) e rantolando un “..ao” pigia con decisione sull'interruttore del computer, e comincia a spogliarsi mentre Windows inizia a caricarsi, finché appare la fatidica finestrella “Premere CTRL-ALT-CANC”.
Esegue e appare la finestra di login, dove è preimpostato l'username dell'ultimo utente loggato e preimpostato (e nascosto) il nome di dominio. Basta solo digitare la password e dare Invio per accedere.
Inserisce la password e preme Invio, e appare il messaggio password errata (con le indicazioni di controllare il Caps Lock), lei impreca e ridigita la password, nuovo messaggio di errore e comincia a urlare..
Siccome sono seduto al posto accanto, mi volto verso di lei e le chiedo gentilmente il motivo di tale disappunto: “Che caXXo hai da strepitare come una cornacchia impazzita?”
Non so per quale motivo, ma pare che non apprezzi la mia gentilezza, infatti mi risponde acida: “Fottiti!!! Questo caXXo di computer è una merda!!!”
“Che ha il computer?” “Mi ha slogata!!!”
“Eh? Che ha fatto?” ”Mi ha slogata! Non mi fa entrare!”
“Ok, sarò scemo io, ma non ho capito un caXXo!” ”Inserisco la password e non me l'accetta!”
e mi mostra il messaggio di errore.
“Hai letto?” “Si, ma io il tasto Caps Lock non ce l'ho attivo: la lucetta è spenta!”
Guardo nuovamente la schermata della finestrella di login e le chiedo
“Come ti chiami?” “Se vuoi aiutarmi, allora aiutami senza fare domande cretine! Lo sai benissimo come mi chiamo!”
“Io si, ma se guardi bene, vedrai che in questa fase è il computer che te lo chiede..” “Eh?”
Guarda la finestrella e si accorge che l'username dell'ultimo utente loggato non è il suo, ma quello di CapoDiFuori, passato il giorno prima quando lei non c'era.
“MapporcoccaXXo!!! Io non l'ho mai cambiata questa!!! Chi c'ha messo il nome di CapoDiFuori???”
La guardo un attimo per capire se scherza o se è seria, poi le dico “Ieri CapoDiFuori è stato qui e ha usato il tuo computer, loggandosi. Windows mette il nome dell'ultima persona che ha usato il computer.. anche se parlare di persona con CapoDiFuori è forse improprio..”
Lei reinserisce quindi il suo username e ridigita la password, e finalmente riesce a loggarsi...

4 commenti:

  1. Ossignur, ho appena avuto una rilevazione: un tempo, quando ero giovane e stupido, mi sarei sorpreso che la tua Stagista non si accorgesse che il nome utente fosse sbagliato e che preferisse insultare te che cercare di risolvere il problema... Oggi, che non sono più giovane, l'unica cosa che mi sorprende è che tu abbia ancora la forza di volontà per cercare, vanamente, di farla ragionare. Io mi sarei alzato, e le avrei cambiato l'username, niente ragionamenti, niente perdite di tempo o risorse, dopotutto sono cause perse.

    Si, sono cinico, ma dopo aver provato, per 3/4 volte con lo stesso problema, a far ragionare il mio utOnto, mi sono reso conto che tutto quello che dicevo entrava da un orecchio ed usciva dall'altro. Seriamente, capisco una, al massimo due volte, in cui non riesci a fare il login perché non controlli l'username, ma dopo 4 volte è ritardo mentale.

    RispondiElimina
  2. In realtà la mia è stata principalmente una questione di pigrizia: è vero che avrei fatto molto prima e che lei era nel posto accanto a me, ma essendo le scrivanie posizionate a T, per raggiungere fisicamente il suo posto e modificarle l'username, avrei dovuto fare il giro di tutta la stanza (o scavalcare la scrivania trasversale che ci separava) e non avevo proprio voglia...

    > dopo aver provato, per 3/4 volte con lo stesso problema, a far ragionare il mio utOnto, mi sono reso conto che tutto quello che dicevo entrava da un orecchio ed usciva dall'altro.

    Infatti, io ho sempre cercato di spiegare in modo che non mi rompessero più la volta successiva, ma alla fine era sempre la stessa storia.

    > capisco una, al massimo due volte, in cui non riesci a fare il login perché non controlli l'username, ma dopo 4 volte è ritardo mentale.

    Quando è capitato a me, dopo il primo messaggio di errore ho controllato la tastiera e ridigitato lentamente e correttamente (può capitare di premere un tasto per un altro), secondo messaggio di errore e allora ho controllato anche username e nome dominio (visualizzandolo che solitamente era nascosto) ed è risultato errato quest'ultimo, anche se non ho capito perchè.

    RispondiElimina
  3. >Quando è capitato a me, dopo il primo messaggio di errore ho controllato la tastiera e ridigitato lentamente e correttamente (può capitare di premere un tasto per un altro), secondo messaggio di errore e allora ho controllato anche username e nome dominio (visualizzandolo che solitamente era nascosto) ed è risultato errato quest'ultimo, anche se non ho capito perchè.

    Mi sa che non mi sono spiegato, dopo 4 volte che MI CHIAMI per risolvere lo STESSO problema (username non corretto), e considera che era un cliente a cui facciamo assitenza a distanza, quindi neanche nel mio ufficio (per fortuna che 3 volte è successo quando ero la, sennò sai che risate e che fatture...) e che il tipo era (ed è tuttora) l'unico che capisce qualcosa di PC li dentro.

    RispondiElimina
  4. Scusami, non avevo capito.

    Ehm... anche il "mio" PiccoloCapo era l'unico esperto di computer, nella ditta dov'era prima...

    RispondiElimina

Se questo post è stato scritto da più di 14 giorni, il tuo commento dovrà essere approvato dall'amministratore.
Non preoccuparti se non apparirà immediatamente, non sono sempre online... ;)

Idee regalo della mia sorellina

I LAVORI DELLA MIA SORELLINA
Se siete interessati ai suoi lavori e volete acquistarli o ordinare qualcosa di personalizzato, la potete contattare alla mail:
lqfantasia at gmail dot com

Cloreen, la principessa senza regno

Image and video hosting by TinyPic
Un nuovo autore si affaccia sul panorama letterario con il suo primo romanzo.

Un'avvincente storia fantasy da leggere tutta in un fiato, dove colpi di scena e avventura vi accompagneranno fino alla fine.
Una ragazza che combatte contro il destino e si crea il suo destino.

Adatta per ragazzi e per adulti.
Da leggere!

Prezzo Euro 1,00 (formato ebook e pdf)
Euro 7,00 (+ spese spedizione) cartaceo (pagg.131)

Per ogni informazione potete scrivermi all'email: miky666ykim@gmail.com

Nota: è in vendita anche la copia dell'illustrazione di copertina in formato A4 (20,7 x 29,4), se siete interessati potete mandare richiesta all'indirizzo email lqfantasia@gmail.com.

Per vedere l'immagine potete andare qui.

Vendita computer

Di seguito, espongo le caratteristiche del computer in vendita:

Personal Computer
Scheda madre: ASUS M2NPV-VM
Processore: AMD Athlon 64 X2 Dual Core Processor 3800+
RAM: DIMM 667 MHz 1GiB (espandibile fino a 4)
Scheda video integrata: nVidia GeForce 6150
HDD: Maxtor 6G160P0 da 160 GB (149 GiB)
Porte: seriale, parallela, USB (5), FireWire
Drive: floppy, lettore/masterizzatore CD/DVD
Scheda di rete ethernet e scheda modem per connessione internet
Sistema operativo preinstallato: GNU/Linux Ubuntu 10.04.1 LTS
Programmi preinstallati: tutti quelli compresi nell'installazione di Ubuntu

Eventuale: disponibile monitor CRT 15" o 17"

Elenco hardware presente disponibile

Elenco programmi installati disponibile (tutti quelli compresi in una installazione standard di Ubuntu 10.04.1 LTS)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se interessati (e per qualsiasi chiarimento), mandate una mail a miky666ykim@gmail.com


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------