La reinstallazione

E, dopo la formattazione, siamo giunti al momento in cui dobbiamo ripristinare tutto.
Ognuno si incarica di sistemare i pacchetti che utilizza meglio, dei quali purtroppo non esistono le immagini... indovinate un po' cosa tocca a me?
Ed eccomi con in mano il cd della 'ciofeca' ad approssimarmi al mio computer (poi, nell'ordine, a quelli di PiccoloCapo, di Progettista e di ProgettistaGiovane... almeno è un programma usato solo dagli elettrici...), apro lo sportello del cd, inserisco e aspetto l'autoplay, che si avvia subito, aprendo l'interfaccia per il setup: scelgo la cartella di destinazione, la cartella delle librerie, la cartella di lavoro e clicco su Installa! (ovviamente, il pulsante Installa è posto esattamente dove non lo si cercherebbe mai, mentre nel posto dove cade subito l'occhio c'è il pulsante Termina! che ha tutt'altro effetto...)
Il programma crea la cartella, poi comincia a scompattare tutte le librerie chiedendo dove estrarle (eppure ricordo di aver detto di creare la cartella delle librerie, inoltre se le librerie non sono in quella cartella, il programma non funzionerebbe proprio: non esiste la possibilità di fargli prendere librerie da altre cartelle... nemmeno facendo dei link simbolici, cosa peraltro impossibile...), ovviamente ripetere la ricerca del percorso ogni volta per un centinaio di librerie compattate non è il massimo della vita, per cui la prima cosa che ho fatto dopo aver creato le cartelle è stata mettere un link sul desktop a ciascuna delle cartelle create (così è più semplice andare a cercarle).
Al termine inizia a installare il mega-database (in fondo non è altro) e il manuale di istruzioni che dovrebbe risolvere ogni problema (se non fosse che è sempre la stessa versione, da almeno 6 anni...) e, infine, richiede di inserire la chiave hardware (quella che si piazza sulla porta parallela) levare il cd e riavviare il sistema... cosa assolutamente da non fare!!!
Riavvato il computer senza levare il cd, questo lo rilegge e cerca di ripartire con l'installazione, e a questo punto entra in gioco il pulsante Termina!
Occorre bloccare l'installazione, levare il cd e riavviare nuovamente il computer... e stavolta si può provare a lanciare il programma.
Una volta avviato il programma, si rende necessario impostare la cartella di lavoro (si, quella che avevamo impostato prima) e le cartelle dove il programma troverà autocad e office (si, office, non openoffice)
A questo punto, si possono impostare i parametri di calcolo e fare le varie personalizzazioni (da ripetersi a ogni riavvio del programma) e si è operativi...
Quindi si prende il cd e si passa al computer di un altro... AAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHH!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

Primo incontro!

Il ritorno...

Ingegnere di cantiere...